9716 Letture

Google decide di abbandonare Windows: solo Linux e Mac

Secondo quanto riportato dal "Financial Times", la partita tra Google e Microsoft non si starebbe giocando solo sul mercato.
Google avrebbe infatti deciso di dismettere l'utilizzo interno di Windows a favore di Mac o Linux.
La decisione nascerebbe da considerazioni legate ai problemi di sicurezza e potrebbe essere strettamente correlata agli attacchi subiti da Google lo scorso mese di gennaio.

I primi cambi di rotta si sono registrati con i nuovi assunti, ai quali viene offerta la possibilità di scegliere tra macchine Mac o personal computer con installato Linux, con qualche preferenza dichiarata per Linux, in quanto open source.

Windows non compare più tra le opzioni disponibili sulle macchine desktop, mentre qualche concessione viene ancora fatta per i notebook.
In assenza di dichiarazioni ufficiali da parte della società, restano le parole dei dipendenti, rigorosamente anonimi. L'acquisto di macchine Windows richiede autorizzazioni di alto livello: l'approvazione deve venire direttamente dal Cio.


La decisione di Google sarebbe stata posta in essere in seguito alle aggressioni lamentate all'inizio dell'anno e che sembra abbiano avuto origine dalla Cina. In quell'occasione, alcuni malintenzionati sarebbero riusciti a sottrarre informazioni private dell'azienda di Mountain View sfruttando una vulnerabilità insita nell'ormai superatissimo Internet Explorer 6.0, su piattaforma Windows XP. I dettagli sull'incidente non sono noti e non è chiaro neppure perché qualche dipendente di Google continuasse ad usare, sulle proprie macchine, un browser ormai vetusto e vulnerabile qual è IE6. La mossa del colosso fondato da Larry Page e Sergey Brin potrebbe voler fungere da "pungolo" nei fianchi di Microsoft mirando a spronare l'interesse dell'utenza nei confronti dei sistemi operativi "alternativi".

Gli spunti che avevamo pubblicato a metà gennaio:
Si discute sull'origine degli attacchi nei confronti di Google
Le opinioni di Microsoft e degli altri vendor sul "caso IE"

  1. Avatar
    gtdt2004
    08/06/2010 22:38:37
    anche se risultasse come descritto, mi sembra molto un pretesto. se uno dei due avesse avuto veramente l'intenzione di continuare il rapporto, non trattandosi di due società ininfluenti, bastava che lavassero i panni in famiglia. prima o dopo si vedrà chi ha 'toppato'
Google decide di abbandonare Windows: solo Linux e Mac - IlSoftware.it