3027 Letture

Google migliora il desktop searching ed introduce GMail Chat

"Desktop search" è un'espressione coniata abbastanza di recente per riferirsi a quella categoria di software emergenti che si prefiggono, come obiettivo primario, l'indicizzazione di tutto il contenuto di file e cartelle memorizzati su partizioni ed interi dischi fissi. Anche gli archivi di posta elettronica non solo esclusi: tutti i software per il desktop searching oggi disponibili in Rete sono in grado di riconoscere, sul sistema, la presenza di client e-mail come Outlook Express, Outlook, Mozilla Thunderbird od Eudora e procedere all'analisi di tutti i messaggi in archivio.
Google Desktop ha subìto notevoli migliorie a partire dal rilascio della prima versione. Il software pur conservando ed ottimizzando le sue abilità nell'indicizzazione dei contenuti memorizzati sul personal computer, si propone adesso come un oggetto che offre la possibilità, attraverso un'unica compatta interfaccia, di controllare la propria casella di posta elettronica, le notizie pubblicate in Rete, le previsioni meteo, gestire le foto digitali.
Ed ora arriva la notizia dell'integrazione di nuove funzionalità: la beta version di Google Desktop 3, permetterà agli utenti di spostare gli elementi della "sidebar" in qualunque parte dello schermo, di inviare tramite posta elettronica link verso notizie pubblicate sul web, appunti ed altre informazioni. Migliorato anche il supporto diretto per GMail Chat e Google Talk. L'utilizzo di Google Desktop potrà essere poi protetto mediante l'utilizzo di una password impedendone così l'uso da parte di personale non autorizzato. Il programma potrà essere poi impiegato anche per effettuare ricerche contemporanee su più computer, siano essi collegati o meno ad Internet. Sundar Pichai, director of product management presso la società di Mountain View, ha spiegato che non appena attivata la funzione Search Across Computers, saranno automaticamente trasferite delle copie in formato testo dei documenti memorizzati sul personal computer verso tutti gli altri sistemi gestiti dallo stesso utente e sui quali risulti in esecuzione Google Desktop.
Tra le innovazioni, il programma permetterà anche l'indicizzazione del contenuto dei file zip oltre ad una pagina delle preferenze notevolmente ampliata. Google Desktop 3 dovrebbe essere rilasciato, anche in italiano, entro la fine di Marzo.

Contemporaneamente, Google si prepara a lanciare nelle prossime settimane GMail Chat, un servizio di instant messaging già disponibile con Google Talk, ma rinnovato grazie alla possibilità di integrazione con la piattaforma di mailing dell'azienda.
Gmail Chat si presenta quale evoluzione di Google Talk, introdotto lo scorso Agosto e sintesi di IM e servizi di chiamata gratuita su Web. Si propone, inoltre, come funzione aggiuntiva di Gmail, tanto più che nelle anteprime on-line è visibile l'integrazione di una finestra di pop-up ad hoc all'interno della piattaforma Gmail. Attualmente, occorre l'interfaccia utente di Gmail in lingua inglese per il nuovo servizio, con supporto Internet Explorer e Firefox.
Tra le funzioni di Gmail Chat, il riconoscimento automatico dei contatti della rubrica come nickname utente per il servizio, grazie alla Quick Contacts list visualizzata sul lato sinistro della schermata. Inoltre, la possibilità di archiviare le conversazioni come le e-mail.
Il servizio rappresenta un test sul campo per Google Talk, ma anche un modo per conferire maggiore popolarità all'IM. Dunque, la sfida al settore si riaccende, con l'obiettivo di attacco alla leadership di concorrenti quali AIM, Yahoo chat e Microsoft MSN Messenger.

Google migliora il desktop searching ed introduce GMail Chat - IlSoftware.it