3308 Letture

Google migliora le perfomance di Docs

Nel corso dell'ultimo anno, Google ha lavorato sul codice di Google Docs per approfittare dei più recenti progressi nei browser moderni per aumentare scalabilità e le performance della propria suite per la produttività online e ne nata una nuova versione con funzionalità aggiuntive e una struttura di base rivista e corretta.

La novità principale riguarda l'introduzione del Drawing Editor con cui per la prima volta gli utenti hanno l'opportunità di disegnare diagrammi, grafici e altri elementi che possono essere esportati all'interno di altri documenti della suite online. In questo modo viene facilitata la creazione di documenti più completi e con un aspetto più accattivante, senza avere la necessità di ricorrere a strumenti terzi. Dall'intenro del Drawing Editor è inoltre possibile "chattare" direttamente con le persone che stanno collaborando al medesimo progetto. Il numero massimo di editor contemporanei è di 50.


Google ha poi dotato il tool di word processing di una più dettagliata formattazione dei documenti, di una miglior fedeltà nell'import/export dei documenti, di un nuovo sistema per i commenti e di una più efficace gestione delle immagini all'interno del testo.

Migliorato anche uno degli strumenti più criticati della prima versione, lo Spreadsheet: ora offre performance all'altezza degli altri componenti dell'offerta ed è stato arricchito di alcune importanti funzionalità per un uso lineare dei fogli di calcolo creati. Si possono infatti editare le celle direttamente dalla barra delle formule, effettuare il drag and drop di colonne e navigare più facilmente tra i vari fogli di calcolo. Google sottolinea poi di aver migliorato le prestazioni rendendo molto più agile il caricamento e lo scrolling.

Come accade negli altri elementi dell'offerta, anche dall'interno dello Spreadsheet è possibile vedere in real time le modifiche apportate dagli altri utenti del documento.


Google precisa che molte di queste migliorie sono dovute alle potenzialità delle ultime versioni dei browser e al supporto di nuovi standard, tra cui Html 5.0. Proprio per far sì che i propri strumenti supportino al meglio questi standard, Google dovrà disabilitare alcuni servizi offline di Docs. Questo avverrà a partire da 3 maggio. Rimarranno comunque attivi gli accessi offline a Gmail e Calendar.

www.01net.it

Google migliora le perfomance di Docs - IlSoftware.it