7156 Letture

Google propone Docs e Sheets come app separate sui dispositivi mobili

Curiosa la mossa di Google che ha da poco rilasciato Documenti e Fogli (Docs e Sheets, in inglese), due applicazioni per i dispositivi mobili Android ed Apple iOS che consentono di creare e modificare, anche in modalità offline - senza essere connessi alla rete Internet - documenti e fogli elettronici.

L'iniziativa del colosso statunitense è inusuale perché già Google offriva delle applicazioni similari: l'applicazione Google Drive, innanzi tutto, e lo stesso QuickOffice.

Oggi, invece, l'azienda fondata da Larry Page e Sergey Brin propone delle app a sé stanti - Documenti e Fogli, appunto - che possono essere installate ed avviate singolarmente sul proprio dispositivo mobile (l'app Presentazioni - o Slide in inglese - arriverà a breve, nel corso delle prossime settimane).
Non appena avviate, le nuove applicazioni di Google mostrano la lista dei file modificati più di recente e, come già evidenziato, permettono di lavorare offline.


Google sembra così ripensare l'idea (Drive) di una serie di applicazioni racchiuse entro un unico "contenitore" e, con l'intento di allineare la sua offerta a quella dei principali concorrenti (Microsoft ed Apple), ritiene oggi più opportuno mettere a disposizione Documenti, Fogli e Presentazioni come app separate.

Le app possono essere scaricate dai link seguenti:
- Google Documenti per Android
- Google Fogli per Android
- Google Documenti per Apple iOS
- Google Fogli per Apple iOS


Maggiori informazioni in queste pagine.

Google propone Docs e Sheets come app separate sui dispositivi mobili - IlSoftware.it