3730 Letture

Google spinge sulla partecipazione alle elezioni

La Rete continua a proporsi come nuovo luogo virtuale per ampliare la partecipazione reale. Le elezioni politiche italiane, decisive per il futuro non solo dei nostri equilibri interni ma anche del più complesso mosaico internazionale, sono un'occasione per spingere l'acceleratore ed aumentare il tasso d'integrazione della rete con gli altri canali, la stampa e la tv.

In quest'ottica si colloca il lancio di Elezioni 2013, la piattaforma voluta da Google in collaborazione con La7 e La Stampa. Analogamente a quanto accaduto in molte altre nazioni, le sezioni della home page forniranno accesso a contenuti di vario genere, sia tradizionali sia innovativi, grazie a Youtube e Google hangout.

“Google fa da stimolo all'adozione delle nostre piattaforme”, ha dichiarato Simona Panseri del colosso di Mountain View, “e non entra assolutamente nei contenuti, forniti e gestiti dai nostri partner”. La7 e La Stampa sono tra i più importanti esponenti della collaborazione sociale anche su piattaforme Google. Grazie alla integrazione su Google Elezioni, i cittadini potranno non solo informarsi come e quando lo desiderano, ma anche partecipare direttamente alle numerose occasioni (in primis gli hangout) in diretta con i protagonisti della politica. Grande apertura lo stesso 22 gennaio alle 15.30 con Oscar Giannino. Gli eventi, assicurano tutti, saranno moderati ma non censurati.

Il quotidiano torinese ha anche altri annunci, come 1App4Democracy, il premio per l'app più partecipativa su Google Play e Chrome Web Store.

Anche Facebook e Twitter

Un ulteriore strumento fornito da La Stampa si trova all'interno del portale dedicato “Le Voci della Politica”. E' un interessante sistema di monitoring delle interazioni che politici e movimenti stimolano su Facebook e Twitter. Le informazioni vengono aggiornate in near real time, ovvero ogni due ore circa.

L'insieme delle tre tecnologie - Google, Facebook, Twitter - è una riprova dell'impegno de La Stampa verso la partecipazione tecnologica. Questo portale ha un cuore italiano, quello di Ecce/Customer, il Crm sociale nato in Italia e trasportato negli States.

“Le Voci della Politica è un playground per chi vuole avvicinarsi alle prossime elezioni attraverso i numeri”, ha detto Cosimo Palmisano, fondatore di Ecce Customer e Presidente per il social Crm di Decisyon, casa di Ecce Customer. La raccolta di dati e la successiva analisi del social Crm, la cui efficacia è già stata provata mel mondo commerciale, mostrano la loro adattabilità anche a quei contesti diversi ma importantissimi nei quali il consumatore è il cittadino.


www.01net.it

Google spinge sulla partecipazione alle elezioni - IlSoftware.it