3255 Letture

Grisoft mette a disposizione la sua soluzione antirootkit

Grisoft ha rilasciato in questi giorni un nuovo tool gratuito, specifico per l'eliminazione dei rootkit.
I rootkit sono componenti software maligni che adottano tecniche per passare inosservati sia all'utente sia ai motori di scansione antivirus ed antispyware.
Dopo sei mesi di beta pubblica, Grisoft ha dunque reso disponibile in versione definitiva il suo AVG Anti-Rootkit, che identifica e rimuove i rootkit senza disturbare i processi in corso.
Il prodotto è stato sviluppato con l'intento di non allarmare inutilmente l'utente circa la presenza di elementi che non rappresentano una minaccia per la sicurezza del sistema e dei dati in esso memorizzati. AVG Anti-Rootkit, all'atto dell'installazione, consente di optare tra due tipi di interfaccia utente, una più ricca e "alla moda", l'altra più essenziale. Il programma è in grado di rilevare, oltre ai rootkit, anche l'eventuale utilizzo degli ADS ("Alternate Data Streams"): caratteristica propria del file system NTFS, gli ADS vengono da qualche tempo ampiamente sfruttati da malware e rootkit per celare la propria presenza una volta insediatisi su di un sistema (per maggiori dettagli in merito, vi suggeriamo di fare riferimento a questo nostro articolo).
Durante i nostri primi test, abbiamo verificato inoltre come AVG Anti-Rootkit metta in atto delle tecniche per passare a sua volta inosservato a rootkit e software nocivi. Alcuni malware, infatti, sono in grado di ostacolare, impedire od interrompere l'esecuzione o l'azione di prodotti antirootkit, antivirus e firewall.
AVG Anti-Rootkit è compatibile solo con Windows 2000 e Windows XP.

Grisoft mette a disposizione la sua soluzione antirootkit - IlSoftware.it