9319 Letture
Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa

Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa

Cosa fare se l'hotspot Android sembra funzionare ma non è possibile collegarsi a Internet dai dispositivi client collegati condividendo la connessione mobile.

La funzionalità hotspot personale disponibile in Android è una tra quelle che apprezziamo di più: abilitandola lo smartphone si trasforma in un vero e proprio modem router WiFi che permette di condividere la connessione Internet con gli altri dispositivi in proprio possesso.

Si supponga di aver attivato un piano dati con l'operatore di telefonia mobile prescelto ed esso includa, ogni mese, un certo quantitativo di gigabyte di traffico.
Attivando l'hotspot Android, si potrà creare un hotspot WiFi sul dispositivo mobile con tanto di SSID e password WPA2 PSK per impedire i tentativi di connessione da parte di utenti non autorizzati.

Dagli altri dispositivi WiFi che si utilizzano (si ipotizzi di adoperare un notebook, un convertibile 2-in-1 o un tablet mentre si fosse in viaggio), ci si potrà collegare a Internet usando l'hotspot configurato sullo smartphone Android e condividere la connessione dati dell'operatore di telefonia mobile.

Nei seguenti due articoli, ai quali vi invitiamo a fare riferimento, abbiamo spiegato che cosa può andare storto nell'attivazione dell'hotspot Android mettendo anche in evidenza che alcuni operatori possono bloccare la condivisione dati via tethering oppure applicare addebiti indesiderati:


- Tethering WiFi su Android non funziona: ecco come risolvere
- Router WiFi portatile con Android, come realizzarlo

Nei due articoli abbiamo visto come impedire qualunque addebito aggiuntivo da parte degli operatori e come far funzionare hotspot personale Android e tethering.

Cosa fare se l'hotspot Android non funziona e non risulta possibile accedere a Internet dai dispositivi collegati

In alcuni casi, pur avendo configurato correttamente l'APN dell'operatore di telefonia nella sezione Reti mobili di Android (specificando default,supl,dun) e impostato altrettanto adeguatamente l'interfaccia di rete di Windows, può accadere di non riuscire ad accedere a Internet dai dispositivi collegati condividendo la connessione dati.

I "sintomi" sono molto semplici da comprendere:

1) L'attivazione dell'hotspot personale Android avviene con successo e la connessione all'hotspot WiFi impostato sullo smartphone avviene correttamente dai dispositivi client.

Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa

2) Sullo smartphone Android ove è stato attivato l'hotspot compare il messaggio Tethering o hotspot attivo; 1 dispositivo connesso.
3) Dal PC Windows connesso con l'hotspot WiFi attivato sul dispositivo Android, digitando ipconfig /all al prompt dei comandi, si leggerà l'indirizzo IP del gateway.

Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa

Digitando il comando ping seguito dall'IP del Gateway predefinito si otterrà risposta.
Ciò significa che il dispositivo mobile Android sul quale si è attivato l'hotspot risponde in maniera corretta.

Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa

Digitando invece ping 8.8.8.8 (IP corrispondente ai server DNS di Google) o provando a navigare sul web dal PC Windows collegato all'hotspot Android non si riesce a uscire su Internet.

Come risolvere il problema

Per fare in modo che il tethering WiFi funzioni correttamente e la connessione dati dell'operatore di telefonia mobile venga condivisa, le soluzioni sono due:

- Acquisire i diritti di root sul dispositivo Android e applicare i passaggi illustrati nell'articolo Router WiFi portatile con Android, come realizzarlo.
- Installare la recovery console TWRP e avviare il dispositivo da tale strumento.

Negli articoli Aggiornamento Android, come effettuarlo quando sembra impossibile e Backup Android: come farlo per non perdere mai i propri dati abbiamo visto cos'è, come si scarica e come si installa la recovery TWRP.

Per avviare TWRP si dovrà collegare il dispositivo mobile al PC via cavo USB quindi installare i seguenti due software in Windows:
- Driver ADB
- Minimal ADB and Fastboot

Dal prompt dei comandi si dovrà digitare adb reboot recovery per riavviare il device nella recovery TWRP.

Una volta in TWRP, si dovrà toccare il pulsante Mount, disattivare tutte le caselle e attivare solo System.

Dopo essere tornati alla schermata principale di TWRP, si dovrà digitare quanto segue al prompt dei comandi di Windows:
adb pull /system/build.prop

Nella stessa cartella verrà scaricato il file di configurazione Android prelevandolo dal dispositivo mobile.

Dopo aver aperto build.prop con Notepad++ oppure con un editor similare, si dovrà scorrerlo fino in fondo ed aggiungervi la riga seguente:
net.tethering.noprovisioning=true

Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa

Dopo aver salvato il file, si dovranno digitare al prompt i comandi per ricaricare il build.prop modificato nel dispositivo mobile e assegnargli i permessi corretti:


adb push build.prop /system/
adb shell
cd system
chmod 644 build.prop


Come ultimo passo, da TWRP basterà selezionare Reboot, System.

Riattivando l'hotspot Android, il tethering d'ora in avanti funzionerà correttamente e la connessione Internet dell'operatore di telefonia mobile sarà condivisa senza problemi con tutti i clienti collegati.


Hotspot Android non funziona: la connessione Internet non viene condivisa - IlSoftware.it