1200 Letture
Huawei potrebbe presentare uno smartphone con il suo sistema operativo già entro fine anno

Huawei potrebbe presentare uno smartphone con il suo sistema operativo già entro fine anno

Non è dato sapere se si chiamerà HongMeng ma nonostante le dichiarazioni dei vertici aziendali susseguitesi nel corso delle ultime settimane, Huawei potrebbe voler giocare ancora a carte coperte. Fonti vicine al colosso cinese confermano che uno smartphone basato sul sistema operativo alternativo ad Android debutterà sul mercato entro fine 2019, a 250 euro circa.

I vertici di Huawei hanno più volte fatto presente che HongMeng non sostituirà Android trattandosi di un sistema operativo progettato per utilizzi industriali: Huawei: HongMeng non sostituirà Android perché è un sistema per usi industriali.

Eppure fonti vicine a Huawei confermano non soltanto che l'azienda cinese ha sviluppato un suo sistema operativo ma che esso debutterà in uno smartphone commercializzato a circa 250 euro già entro la fine di quest'anno.

I portavoce di Huawei hanno confermato che HongMeng non sarà utilizzato solo sui dispositivi per l'Internet delle Cose ma anche sulle smart TV a marchio Honor.
Per quanto riguarda gli smartphone sembra quindi che Huawei voglia ancora giocare a carte coperte.

Huawei potrebbe presentare uno smartphone con il suo sistema operativo già entro fine anno

Liang Hua, presidente dell'azienda, nel corso di un incontro con gli azionisti, ha fatto presente che allo stato attuale Huawei preferirebbe proseguire con Android mentre il lancio di un nuovo sistema operativo si inquadra in una strategia più a lungo termine.


Di recente la società cinese ha presentato performance incoraggianti per ciò che riguarda numero di smartphone venduti e ricavi: Huawei cresce di oltre il 20% nei primi sei mesi dell'anno, nonostante gli Stati Uniti. Ha contribuito all'ottenimento dei risultati lusinghieri una domanda interna che in Cina si è fatta più importante rispetto anche al recente passato.

Huawei potrebbe presentare uno smartphone con il suo sistema operativo già entro fine anno