11003 Letture

I "Qr Code" sbarcano sulle "pagine gialle"

Seat Pg ha inserito nella versione cartacea di PagineGialle il sistema Qr Code. Acronimo di Quick Response, è una tecnologia che può essere sfruttata da tutti i possessori di telefonini dotati di fotocamera e connessione internet.

Il Qr Code, che può essere letto tramite la fotocamera dei telefoni cellulari, permette di usufruire di una serie di servizi aggiuntivi, trasformando la tradizionale pagina stampata in un oggetto interattivo, che diventa la porta di accesso a contenuti multimediali. Attraverso il Qr Code è infatti possibile rimandare l'utente alla versione mobile del portale www.paginegialle.it, per accedere all'elenco degli operatori economici facenti parte di detrminate categorie merceologiche.

Seat Pg sta inoltre studiando nuove possibili espansioni dei servizi legati al Qr Code e in un prossimo futuro sarà possibile, per gli inserzionisti, visualizzare direttamente il proprio contenuto (“Scheda Azienda”) presente su Pagine Gialle Mobile. In un secondo tempo, gli inserzionisti avranno l'opportunità di gestire autonomamente le landing page di queste offerte, creando locandine e offerte commerciali studiate su misura per chi accede alle pagine multimediali tramite telefono cellulare.


L'utilizzo del servizio Qr Code è intuitivo e richiede solamente l'installazione di un software gratuito sul proprio telefono cellulare. Collegandosi con il telefono al sito internet seatmobile.paginegialle.it, sarà possibile scaricare l'applicativo in pochi passaggi ed essere così pronti per utilizzare il servizio.

La sperimentazione di Qr Code è già attiva sugli elenchi PagineGialle 2010 distribuiti nella città di Torino, dove è già stato utilizzato per 14 categorie merceologiche consultabili dal proprio telefonino: già oggi tabaccherie, bar e caffè, macellerie, benzinai e giornalai possono essere comodamente rintracciabili.


Per ulteriori informazioni sui Qr Code e sul sistema HCCB di Microsoft, suggeriamo di fare riferimento a questa nostra precedente news. Anche la società di Redmond ha avviato la propria sperimentazione proprio nella città di Torino.

www.01net.it

I