3285 Letture

I nuovi TV LG 4K UHD utilizzano le nanoparticelle

In questi giorni che anticipano, di poco, l'apertura dei battenti del CES di Las Vegas, LG ha presentato i suoi nuovi TV che saranno immessi sul mercato nel corso del 2017. La principale novità consiste nell'utilizzo delle nanocelle, tecnologia molto simile a quella impiegata nei TV e nei monitor quantum dot di Samsung (vedere Cos'è la tecnologia Quantum dot e come funziona e Samsung presenterà nuovi monitor Quantum dot curvi).

I nuovi TV LG 4K UHD utilizzano le nanoparticelle

La soluzione di LG prevede - nella produzione dei pannelli dei TV - l'uso di particelle di grandezza uniforme, pari a 1 nm di diametro. Il risultato è una gamma cromatica senza eguali e un angolo di visione ancora più ampio (vedere anche HDR TV, cos'è e come funziona).


Le nanocelle permettono l'assorbimento di una parte ben precisa dello spettro luminoso con la possibilità di filtrare le lunghezze d'onda indesiderate e presentare colori decisamente più puri e realistici.

I nuovi TV LG saranno disponibili in tre versioni - SJ9500, SJ8500 e SJ8000 - tutti capaci di gestire contenuti 4K UHD, caratterizzati da un'elevata luminosità e dal supporto HDR10/Dolby Vision.

Con il sistema operativo webOS 3.5 preinstallato, i TV "generazione 2017" di LG sono anche molto più sottili: basti pensare che il modello SJ9500 da 55 pollici è spesso appena 6,9 millimetri.

I nuovi TV LG 4K UHD utilizzano le nanoparticelle - IlSoftware.it