3749 Letture
I primi SSD basati sulla tecnologia QuantX (3D Xpoint) di Micron da giugno

I primi SSD basati sulla tecnologia QuantX (3D Xpoint) di Micron da giugno

Intel e Micron hanno collaborato spalla a spalla sullo sviluppo della tecnologia 3D Xpoint utilizzabile sia per le memorie volatili che per quelle non volatili. L'alternativa ad Intel Optane esiste e si chiama Micron QuantX.

Intel ha recentemente presentato il suo primo SSD basato sulla tecnologia Optane (Primo SSD Intel Optane con memoria 3D Xpoint: DC P4800X), sviluppata in collaborazione con Micron e foriera di numerosi vantaggi: Che cos'è Intel Optane e come funziona: inizia l'era post SSD.

I primi SSD basati sulla tecnologia QuantX (3D Xpoint) di Micron da giugno

E mentre Intel già "sbandiera" prestazioni da record anche per quanto riguarda la durata delle nuove unità SSD Optane (SSD Optane: secondo Intel dureranno tantissimo), Micron ha comunicato quando i suoi prodotti basati su tecnologia 3D Xpoint arriveranno sul mercato.


Le prime unità QuantX (il nome commerciale scelto da Micron; Intel ha deciso per Optane; QuantX, ecco il nome delle unità 3D Xpoint di Micron) dovrebbero debuttare a partire dal prossimo giugno e saranno realizzate da vari produttori.
Diversamente rispetto a Intel, infatti, Micron non è interessata a realizzare in proprio le unità SSD QuantX. L'azienda, che controlla anche il noto marchio Crucial, offrirà la tecnologia in licenza ad altri produttori. Al momento, però, non è dato sapere i loro nomi.

I primi SSD saranno comunque rivolti essenzialmente alle imprese, visto il loro costo (che comunque scenderà a poco a poco, col tempo).


Secondo i tecnici di Micron, gli SSD basati su tecnologia QuantX saranno disponibili in "tagli" fino a 1,4 TB e saranno inseribili in slot PCIe 3.0/NVMe.