2457 Letture

IBM spinge sulla tecnologia RFID

IBM ha annunciato l'aggiunta di nuovi software e servizi al proprio ampio portafoglio RFID. L'annuncio è avvenuto in occasione di RFID World. L'annuncio comprende un aggiornamento della versione di IBM WebSphere Premises Server, che ora supporterà un'architettura service-oriented (SOA). Grazie al supporto SOA le aziende, i loro partner e fornitori potranno condividere dati RFID tra i vari processi comuni, quali magazzino, spedizione, ricevimento e fatturazione.
È stato annunciato anche un nuovo servizio RFID per il tracciamento delle risorse (asset tracking).
Separatamente, IBM ha anche annunciato l'apertura di un centro pilota e di test RFID effettuato su una superficie di oltre 4600 mq a Dublino. Il nuovo centro RFID irlandese va ad aggiungerci agli altri dieci, dislocati in tutto il mondo, in cui le aziende possono acquisire un'esperienza pratica con l'etichettatura (tagging) dei prodotti, l'integrazione della catena di fornitura e la gestione della logistica, prima di passare alla produzione.
RFID è l'acronimo di Radio Frequency IDentification: si tratta di una tecnologia emergente che si pone come obiettivo primario l'identificazione automatica di oggetti, animali o persone. L'identificazione viene effettuata leggendo a distanza le informazioni contenute in un apposito "tag RFID", di solito un microchip che contiene dati ed un'antenna per la trasmissione delle informazioni. I tag RFID passivi non necessitano neppure di alimentazione ma traggono energia dall'onda radio trasmessa da lettore che effettua l'interrogazione.
La possibilità di riconoscere automaticamente oggetti ha destato interesse in un gran numero di settori industriali: l'utilità è indubbia nella logistica, nell'acquisto e distribuzione di prodotti ma anche l'industria manifatturiera e metalmeccanica ha trovato numerose applicazioni per la tecnologia RFID.

IBM spinge sulla tecnologia RFID - IlSoftware.it