2348 Letture

Il Tar non ferma il bando del WiMax

Il Tar del Lazio non sospende il bando per il Wimax. Secondo il Tribunale amministrativo regionale non sussistono l'urgenza per fermare la gara delle licenze per la connessione wireless a banda larga.
Secondo il Tar "le caratteristiche del bando non precludono al principale ricorrente (MGM) l'accesso ad almeno una delle licenze".

Si tratta comunque di una decisione provvisoria visto che la definitiva arriverà con il giudizio di merito nei prossimi mesi.
La decisione risponde all'impugnazione della delibera effettuata dal provider Mgm, che opera in Germania, al quale si sono poi aggiunti Altroconsumo e l'associazione Antidigital Divide.
Mgm e gli altri chiedevano di escludere dal bando gli operatori che già detengono una licenza Umts per dare spazio agli operatori minori.

"Il fatto che la delibera preveda che due su tre diritti d'uso del WiMax per ciascuna area geografica siano riservati a operatori già presenti sul mercato della trasmissione dati via etere - sostiene Altroconsumo - pone di fatto un serio ostacolo all'entrata di nuovi soggetti in questo importante settore".


Il Tar per ora non è dello stesso avviso anche se la decisione definitiva riguarderà il merito del procedimento e non il suo carattere d'urgenza.
Ulteriori informazioni sul WiMax possono essere reperite facendo riferimento a queste notizie.
www.01net.it

Il Tar non ferma il bando del WiMax - IlSoftware.it