4906 Letture

Il nuovo iPhone 5S di Apple potrebbe farsi in tre

In attesa che l'iPhone 5S diventi realtà, tornano in auge le ipotesi che Apple possa decidere di proporre sul mercato il suo nuovo smartphone in diverse declinazioni. Soprattutto con display di dimensioni diverse.

La fonte, in questo cso, è la società di analisi Topeka, che a sua volta è andata a sondare direttamente la supply chain, visto il ben noto riserbo di Cupertino sui suoi futuri rilasci. Ed è proprio dalla filiera dalla quale si approvvigiona Apple che viene la conferma di un prossimo iPhone 5S in due, se non addirittura tre, varianti di schermo.

Non si tratterebbe semplicemente di una scelta estetica ma della consapevolezza che solo una strategia capace di tenere in considerazione il semplice fatto che "one size doesn’t fit all", ovvero che la taglia unica non sempre funziona, potrebbe aiutare Apple a guadagnare market share.


Per quanto riguarda le possibili dimensioni, si scende nella speculazione più pura. Si ipotizza un display superiore agli attuali 4 pollici, così da andare a giocare sullo stesso terreno scelto da Android, uno identico all’attuale e uno più piccolo, magari per un modello di fascia di prezzo inferiore.

Sui tempi di rilascio, le società di analisi sembrano tutte convergere in una data compresa tra giugno e luglio.
L’annuncio non dovrebbe comprendere alcun modello low cost, mentre piace l’idea di un prezzo di ingresso fissato tra i 300 e i 350 dollari.
Tutte le altre indiscrezioni, incluse quelle su modelli colorati, restano al momento al palo. Perché sul piatto ci sono due necessità opposte: la ponderatezza delle scelte di Cupertino e la necessità di reagire alla pressione di Samsung e Android.

www.01net.it

Il nuovo iPhone 5S di Apple potrebbe farsi in tre - IlSoftware.it