11768 Letture

Il sensore Wi-Fi di Windows 10 chiede l'accesso a Facebook?

Il sensore Wi-Fi (Wi-Fi Sense) è una funzionalità mutuata da Windows Phone che è stata introdotta anche nelle versioni desktop di Windows 10. Perché, però, una volta attivatosi, il sensore Wi-Fi di Windows 10 chiede l'autorizzazione per utilizzare ed accedere all'account Facebook dell'utente?

Che cos'è il sensore Wi-Fi o Wi-Fi Sense di Windows 10

Iniziamo col chiarire che cos'è il sensore Wi-Fi di Windows 10. Si tratta di una funzionalità che permette di attivare in automatico l'utilizzo delle connessioni Wi-Fi presenti nelle vicinanze.
Se, ad esempio, ci si dovesse trovare con il notebook lontano dall'ufficio o da casa, Windows 10 provvede ad accedere automaticamente alle reti Wi-Fi disponibili nelle vicinanze. L'idea alla base è quella di condividere automaticamente, fra gli utenti di Windows 10, le credenziali per l'accesso alle reti Wi-Fi appoggiandosi a strumenti come Facebook, Outlook.com e Skype.


Non appena si accederà ad una rete wireless, il sensore Wi-Fi può condividere con amici e conoscenti la password per usare la stessa Wi-Fi. L'utente terzo che si dovesse trovare nell'area di copertura della medesima rete Wi-Fi, troverà il suo sistema immediatamente connesso all'hotspot wireless - senza la necessità di dover digitare alcunché -.
Allo stesso modo, tenendo la funzionalità sensore Wi-Fi abilitata su Windows 10, si avrà la possibilità di collegarsi automaticamente alle reti wireless adoperate da colleghi, amici e conoscenti.

Il sensore Wi-Fi di Windows 10 chiede l'accesso a Facebook?

Ecco quindi perché il sensore Wi-Fi richiede all'utente l'autorizzazione per connettersi al suo account Facebook. Nel caso di Outlook.com e Skype, invece, Windows 10 non richiede alcuna autorizzazione perché l'accesso ai due servizi - entrambi di proprietà di Microsoft - è già incluso nell'account collegato all'installazione del sistema operativo.


Ogni volta che si utilizzerà, in Windows 10, una nuova connessione Wi-Fi, si potrà specificare se condividerne le credenziali con i propri contatti.

Il comportamento del sensore Wi-Fi può essere ovviamente regolato dalla finestra delle impostazioni di Windows 10 cliccando sull'icona Rete e Internet. Nel caso in cui si decidesse di mantenere attivo il sensore Wi-Fi, per le reti wireless specificate le credenziali verranno condivise con tutti i contatti. Questi ultimi, una volta connessi ad esempio con una delle reti condivise, potranno a loro volta condividerne i dati di autenticazione con utenti terzi (ad esempio gli amici di amici su Facebook).
Aggiungendo il suffisso _optout all'SSID della propria connnessione di rete si potrà in qualunque momento bloccare la ricondivisione delle credenziali sui sistemi Windows 10.

Torneremo presto sull'argomento, non appena verrà rilasciata la versione finale di Windows 10. Importante è, in questa fase, prendere nota del funzionamento del sensore Wi-Fi.

  1. Avatar
    guidogt
    19/06/2015 14:59:56
    secondo me con win 10 imporranno troppi vincoli all'utente medio alcuni sicuramente obbligatori per usare determinate funzioni...quando testai l'ultima versione per esempio non potevo usare cortana se non avevo un account Microsoft...già questa cosa nun me piace nemmeno un po'...e secondo me sarà anche peggio poi :gratgrat:
Il sensore Wi-Fi di Windows 10 chiede l'accesso a Facebook? - IlSoftware.it