5595 Letture

Il tracciamento oculare per rendere i Bancomat più sicuri

L'eye tracking è una tecnica di registrazione ed analisi dei movimenti oculari utilizzata numerosi campi (scienze cognitive, psicologia, Human-Computer Interaction, ricerche di mercato, ricerca medica,...) e per un notevole numero di applicazioni. È un'azienda italiana, SR Labs, ad aver messo a punto una nuova tecnologia che sfrutta proprio la tecnica dell'eye tracking per rendere più sicura un'operazione delicata che coinvolge milioni di italiani, più volte al mese: il prelievo di denaro contante dagli sportelli Bancomat.

Il nuovo iBancomat messo a punto dai tecnici di SR Labs, consente di introdurre il proprio codice PIN senza utilizzare la tastiera fisica ma semplicemente guardando le cifre corrette sullo schermo. La tecnologia appena messa a punto porta con sé un innegabile vantaggio: in un colpo solo viene eliminata ogni possibilità di registrazione, da parte di malintenzionati, del codice segreto personale. Nessuna paura quindi, che qualcuno possa vedere o videoregistare la sequenza dei tasti premuti dinanzi alla postazione Bancomat.


I vantaggi, illustrati dai portavoce di SR Labs, riguardano anche il tema della privacy: mentre, infatti, soluzioni di autenticazione basate sul riconoscimento delle impronte digitali o sulla scansione della retina presuppongono una precedente memorizzazione di tali caratteristiche personali nei database dell'istituto di credito, il meccanismo di eye tracking è immediatamente fruibile senza la necessità di fornire a terzi alcun dato accessorio.

Affinché la sequenza delle cifre componenti il codice PIN venga correttamente rilevata, basterà guardare ciascun numero sullo schermo per uno o due secondi. In questo modo, il "Bancomat intelligente" sarà certo dell'esatta sequenza che l'utente, diversamente, sarebbe stato costretto - come oggi sempre accade - ad introdurre in maniera manuale agendo sulla tastiera. Una volta ottenuto l'accesso al conto, sarà poi possibile continuare le operazioni nel modo tradizionale oppure proseguire col sistema di tracciamento oculare.

Il tracciamento oculare per rendere i Bancomat più sicuri - IlSoftware.it