Sconti Amazon
giovedì 27 maggio 2021 di 17316 Letture
Installare programmi automaticamente in Windows 10

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Come fare per installare programmi automaticamente con Windows 10 utilizzando il nuovo gestore pacchetti Windows Package Manager.

Ci sono tante applicazioni che permettono di installare programmi tutti insieme in ambiente Windows.

Scoop aiuta a installare programmi automaticamente senza che ogni volta appaiano le schermate di conferma di UAC in Windows; Ninite consente non soltanto di installare le applicazioni desiderate in un colpo solo ma anche di tenere d'occhio la disponibilità dei successivi aggiornamenti; Npackd e OneGet, basato a sua volta su PowerShell, si comportano come veri e propri gestori di pacchetti.

In passato vi abbiamo presentato Chocolatey, un completo e versatile gestore di pacchetti che vanta un repository davvero ricco, in grado di installare ad oggi circa 8.500 applicazioni partendo da package gestiti direttamente dalla comunità.

Installare Chocolatey in Windows è molto semplice e ci siamo inventati un modo per creare un supporto d'installazione personalizzato di Windows 10, capace di scaricare e installare le ultime versioni dei software più utili, sia a livello consumer che in ambito aziendale.

Durante la conferenza Build 2020, Microsoft ha presentato Windows Package Manager (winget), un nuovo software direttamente supportato e aggiornato che permette di installare programmi di utilizzo comune automaticamente senza più doversi collegare ai siti web degli sviluppatori, senza doversi sorbire alcuna pubblicità e velocizzando tremendamente la procedura d'installazione. A maggio 2021 è stata rilasciata la prima versione stabile di Windows Package Manager.

Come installare Windows Package Manager, il gestore pacchetti di Windows 10

Per installare Windows Package Manager basta visitare questa pagina del Microsoft Store e fare clic sul pulsante Ottieni.

Windows Package Manager in italiano si chiama Programma di installazione app.

Il programma è comunque installabile manualmente scaricando ed eseguendo il file Microsoft.DesktopAppInstaller_8wekyb3d8bbwe.appxbundle da GitHub.

Basterà quindi accettare l'installazione del programma e dei componenti collegati.

Al termine dell'installazione Windows 10 non mostrerà alcuna icona aggiuntiva nel menu Start: bisognerà invece aprire Windows PowerShell, preferibilmente con i diritti di amministratore (premere Windows+X quindi scegliere Windows PowerShell, amministratore), e digitare winget per ottenere la lista completa dei comandi utilizzabili per installare programmi di terze parti dal prompt.

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Abbiamo suggerito di aprire PowerShell con i privilegi di amministratore perché senza tali diritti le procedure di installazione di alcuni programmi farebbero comparire la richiesta di UAC. Con i diritti di amministratore, invece, l'installazione dei pacchetti avverrà istantaneamente, senza alcuna richiesta aggiuntiva.

Il comando winget -v consente in qualunque momento di verificare la versione dell'utilità che risulta installata sul sistema.

Digitando winget search si ottiene l'elenco dei programmi che il gestore pacchetti di Microsoft è in grado di installare automaticamente.

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Per cercare i programmi che contengono una stringa particolare, basterà specificarla subito dopo winget search. Esempio winget search teams.

Segnandosi la stringa che appare sotto la colonna Id quindi digitandola dopo winget install (esempio: winget install VideoLAN.VLC per installare il noto riproduttore multimediale VLC) il pacchetto corrispondente verrà scaricato dal sito del produttore e l'installazione avverrà in un batter d'occhio.

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Come installare automaticamente Windows Package Manager e i programmi che servono

Ci siamo divertiti a preparare un semplice script PowerShell che scarica Windows Package Manager e permette di richiedere il caricamento di tutti i programmi che servono sul PC.

Togliendo il simbolo # dalle ultime quattro righe del file installer.ps1 si può richiedere l'installazione automatica dei pacchetti indicati. È ovviamente possibile effettuare le opportune sostituzioni sostituendo le stringhe con gli Id rilevati in precedenza.

Lo stesso script può essere utilizzato anche per aggiornare automaticamente la versione di winget installata in Windows 10. Il nuovo pacchetto sovrascriverà quello vecchio.

Usare Windows Package Manager per installare anche le app del Microsoft Store

Windows Package Manager consente anche di installare e aggiornare le app pubblicate sul Microsoft Store. È una bella cosa perché con un unico strumento software è possibile caricare sia le classiche applicazioni Win32 che le app del Microsoft Store.

L'amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella ha confermato che il Microsoft Store cambierà radicalmente nel prossimo futuro e ospiterà anche i tradizionali Win32. Ci piace pensare che il successo ottenuto da Windows Package Manager possa aver contribuito a costruire le basi per una simile novità.

Per installare app Microsoft Store con Windows Package Manager basta premere Windows+X quindi scegliere Windows PowerShell, amministratore. Alla comparsa della finestra di PowerShell si deve digitare quanto segue:
winget settings

Si dovrà eliminare tutto il contenuto del file JSON che apparirà sostituendolo con ciò che segue:

{
// For documentation on these settings, see: https://aka.ms/winget-settings
// "source": {
// "autoUpdateIntervalInMinutes": 5
// },
"visual": {
"progressBar": "rainbow"
},
"experimentalFeatures": {
"upgrade": true,
"experimentalCmd": true,
"experimentalArg": true,
"experimentalMSStore": true,
"list": true,
"uninstall": true,
"export": true
}
}

Cliccare su File, Salva per memorizzare le modifiche al file settings.json.

Digitando nella finestra di PowerShell il comando winget source list, si noterà che Windows Package Manager adesso supporta anche l'accesso al Microsoft Store e può attingere al suo archivio (msstore).

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Scrivendo winget search si troveranno i programmi installabili sia dal repository Microsoft che attraverso lo store (valore msstore nella colonna Origine).

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Aggiornare i programmi installati in Windows

Windows Package Manager non soltanto consente di installare ex novo i programmi che servono ma permette anche di aggiornarli.

Per aggiornare i programmi installati in Windows basta digitare winget upgrade: si otterrà la lista delle applicazioni che possono essere aggiornate all'ultima versione. E, udite udite, non soltanto quelle installate in precedenza con Windows Package Manager ma anche quelle già presenti sul sistema in uso e caricate utilizzando altre procedure.

Per aggiornare una singola applicazione basta digitare winget upgrade seguito dal nome del programma (si può specificare l'Id oppure, se più semplice da digitare, quanto figura sotto la colonna Nome); il comando winget upgrade -all consente invece di installare tutti gli aggiornamenti.

Windows Package Manager si dimostra quindi una delle migliori utilità in circolazione per aggiornare i programmi installati in Windows.

Come rimuovere il gestore pacchetti Microsoft da Windows 10

Se successivamente si volesse rimuovere il gestore pacchetti Microsoft, si dovrà digitare App e funzionalità nella casella di ricerca del menu Start di Windows 10 quindi rimuovere Programma di installazione app, WinGet source e WinGet MSStore source.

Installare programmi automaticamente in Windows 10

Microsoft non ha escluso che nel prossimo futuro possano essere avviate collaborazioni con le comunità che si occupano del mantenimento e dello sviluppo delle soluzioni citate nell'introduzione.

Windows Package Manager viene rilasciato come prodotto opensource, quindi chiunque potrà verificarne il funzionamento e contribuirvi. Una nota di Microsoft sul rilascio del nuovo gestore pacchetti è pubblicata in questa pagina.

Qui le regole che gli sviluppatori devono seguire per inviare le loro applicazioni e renderne possibile l'installazione attraverso Windows Package Manager.

Aziende e professionisti del mondo IT possono utilizzare anche le policy di gruppo per distribuire e gestire Windows Package Manager all'interno della rete.

Appositi template amministrativi (ADMX/ADML) creati dai tecnici di Microsoft possono essere utilizzati per interagire in azienda attraverso Active Directory e GPO con Windows Package Manager sui singoli PC, workstation e server.


Buoni regalo Amazon
Installare programmi automaticamente in Windows 10 - IlSoftware.it