2278 Letture

Internet Explorer torna alle origini nella gestione di ActiveX ed applet Java

Si torna alle origini. Microsoft rilascerà presto un aggiornamento in grado di eliminare la funzionalità di Internet Explorer che attualmente richiede un clic aggiuntivo, da parte dell'utente, per attivare controlli ActiveX od altri contenuti integrati nelle pagine web. La decisione è il risultato dell'intesa raggiunta con Eolas, società detentrice di brevetti software legati alle modalità con cui possono essere gestiti controlli ActiveX ed applet Java.
Eolas contestò a Microsoft l'utilizzo non autorizzato dei suoi brevetti ed a Marzo 2006 il colosso di Redmond rilasciò una patch per il browser così da modificare in modo permanente le modalità con cui i contenuti multimediali, presenti nelle varie pagine web, vengono visualizzati.
Ad Agosto scorso Eolas e Microsoft hanno raggiunto un accordo: dietro un probabile consistente versamento in denaro da parte di Microsoft, Eolas ha concesso l'utilizzo dei suoi brevetti. Il risultato trapela dalle parole del product manager Pete LePage: "una volta che Internet Explorer sarà aggiornato, tutti gli elementi che oggi richiedono un clic aggiuntivo, da parte dell'utente, per poter essere visualizzati, non necessiteranno più di alcuna interazione e saranno immediatamente utilizzabili". LePage ha poi aggiunto: "stiamo semplicemente ripristinando il vecchio comportamento di Internet Explorer". E' assai probabile che le modifiche saranno integrate in uno dei prossimi "aggiornamenti cumulativi" per il browser di Microsoft.
Altre informazioni sulla diatriba che ha visto protagoniste Microsoft ed Eolas, sono consultabili cliccando qui.

Internet Explorer torna alle origini nella gestione di ActiveX ed applet Java - IlSoftware.it