33540 Letture

L'SP2 per Windows XP arriva a settembre

Senza mezzi termini, Microsoft sostiene che gli interventi che hanno portato alla realizzazione del Service Pack 2 per Windows XP sono stati tali da poter dire che il risultato finale è a tutti gli effetti una nuova versione di Windows, molto curata sotto l'aspetto della sicurezza. Ma la società precisa anche che è ormai definito che la prossima edizione client del proprio sistema operativo sarà Longhorn e quindi l'Sp2 sarà solo un'importante evoluzione, altamente focalizzata sul discorso sicurezza.
E in effetti sono diversi gli aspetti che Microsoft ha curato affinché i futuri attacchi all'incolumità del software installato sui pc riducano drasticamente il loro potenziale distruttivo. Ma soprattutto gli sviluppatori della società di Bill Gates hanno lavorato di fino per rendere accessibili a tutti queste funzioni, semplificando notevolmente alcuni dei comandi già presenti in Windows Xp.
Microsoft ha identificato quattro importanti aree particolarmente critiche sul versante sicurezza: rete, allegati, Web e memoria del computer. Per combattere i possibili attacchi effettuati tramite un qualsiasi tipo di collegamento di rete è nato Windows Firewall, cha altro non è che l'evoluzione dell'Internet Connection Firewall già presente in Xp ma molto poco usato. Il nuovo tool gestirà tutte le richieste di accesso da e verso rete, consentendo la creazione di una lista personalizzata di programmi abilitati a muoversi liberamente, ma anche di interdire in modo definitivo tutti quei software che possono agire come server (primi fra tutte le applicazioni peer to peer).
Il controllo degli allegati di posta elettronica verrà semplificato e reso più efficace tramite la disponibilità di una nuova Api pubblica (Attachment Execution Services) la quale consentirà immediatamente di identificare se si tratta di attachment sicuri o meni. Negli altri casi, una più puntuale analisi consentirà di avere sempre e comunque la notifica quando il sistema operativo ritiene che un allegato sia potenzialmente pericoloso e quindi di poterlo gestire con una certa cautela. Precisiamo che tale Api funzionerà da subito con Outlook Express (che è parte di Windows) mentre si dovrà attendere uno specifico aggiornamento affinché possa operare anche con Outlolook 2003, che invece è parte di Office 2003.
Nel Service Pack 2 per Windows Xp fanno la loro comparsa utilità specifiche per la gestione dei pop up e degli Activex. In altre parole, come succede già con alcuni tool, sarà possibile bloccare o meno i pop up che vengono attivati in automatico quando si naviga in Internet, ma anche avere un puntuale controllo sugli Activex installati sul proprio computer, potendo visualizzare quali sono in esecuzione per, eventualmente, bloccare quelli sospetti. Chiaramente sarà possibile anche impedire il download automatico degli Activex.
Sp2 per Windows Xp punta già lo sguardo verso i nuovi processori a 64 bit, oltre che alle nuove tecnologie a 32 bit. In questo senso, dispone di un sistema con il compito precipuo di limitare la possibilità da parte di qualche maleintenzionato di sfruttare dei buffer underrun facendo eseguire codice e dati nelle medesime zone di memoria. Il nuovo Service Pack marca parte della memoria come eseguibile e consente l'esecuzione del codice solo in quelle specifiche aree.
In sintesi, queste sono le novità di spicco dell'aggiornamento di Windows Xp che Microsoft renderà disponibile dal prossimo settembre. In realtà, ci sono anche altre diverse integrazioni (tutte le nuove patch, le ultime versioni di Windows Media 9 e Directx 9.0b, il supporto per Bluetooth 2.0, il client aggiornato per il Software Update Services 2.0 e un più facile sistema di Automatic Update), tuttavia, le innovazioni su cui Microsoft mette l'accento sono le precedenti, per altro la maggior parte delle quali è già presente nell'attuale Windows Xp, ma in forma meno evidente e più indirizzata agli utenti più esperti.
Il Service Pack 2 sarà disponibile gratuitamente sul sito di Microsoft. Però a chi non ha un collegamento broadband, e quindi non può scaricare agevolmente i circa 200 MB dell'aggiornamento, verrà data la possibilità di richiedere il software su Cd.
www.01net.it

L'SP2 per Windows XP arriva a settembre - IlSoftware.it