2169 Letture
L'antitrust italiana avvia un'indagine a carico di Apple e Samsung

L'antitrust italiana avvia un'indagine a carico di Apple e Samsung

Apple e Samsung accusate di aver posto in essere una generale politica commerciale volta a sfruttare le carenze di alcuni componenti per ridurre nel tempo le prestazioni dei propri prodotti e indurre i consumatori ad acquistare nuove versioni degli stessi. Leggasi: obsolescenza programmata.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ovvero l'antitrust italiana ha aperto un fascicolo per presunte pratiche commerciali scorrette: nel mirino ci sono Apple e Samsung.

Secondo AGCM, le aziende "avrebbero posto in essere una generale politica commerciale volta a sfruttare le carenze di alcuni componenti per ridurre nel tempo le prestazioni dei propri prodotti e indurre i consumatori ad acquistare nuove versioni degli stessi".

L'antitrust italiana avvia un'indagine a carico di Apple e Samsung

Nel caso di Apple la vicenda è ormai nota ed è quella legata alla riduzione artificiosa, mediante la distribuzione di aggiornamenti software delle prestazioni degli iPhone più vecchi.
La Mela si è sempre difesa facendo presente di aver attivato le limitazioni sulle performance di picco del processore per evitare improvvisi spegnimenti del dispositivo, che sarebbero stati diversamente moto frequenti sui device equipaggiati con batterie ormai usurate.


Il problema è che Apple non ha informato l'utenza e non ha messo ciascun cliente nelle condizioni di scegliere (ed eventualmente di disattivare la limitazione imposta lato software).
Proprio per questo motivo AGCM scrive che "sarebbero stati, altresì, proposti ai clienti aggiornamenti software dei propri telefoni cellulari senza segnalare le possibili conseguenze dello stesso aggiornamento e senza fornire sufficienti informazioni per mantenere un adeguato livello di prestazioni di tali dispositivi, promossi ed acquistati per le loro specifiche ed elevate caratteristiche tecnologiche".

Proprio nelle scorse ore il numero uno di Apple, Tim Cook, si è nuovamente scusato e ha garantito che con il prossimo aggiornamento di iOS gli utenti potranno scegliere se disattivare il meccanismo che rallenta i dispositivi quando la batteria invecchia.


Anche nei confronti di Samsung l'autorità italiana lancia pesanti accuse che, insieme con quelle rivolte ad Apple, saranno oggetto di attenta analisi.

L'antitrust italiana avvia un'indagine a carico di Apple e Samsung - IlSoftware.it