lunedì 10 aprile 2017 di Michele Nasi 1968 Letture
L'installazione di Windows 10 si gestisce anche tramite Cortana

L'installazione di Windows 10 si gestisce anche tramite Cortana

Ovviamente non sarà obbligatorio usare l'assistente digitale Cortana ma con l'arrivo di Windows 10 Creators Update diventa possibile installare Windows con i comandi vocali.

Windows 10 Creators Update è disponibile in versione finale già da qualche giorno. È possibile installarlo sia utilizzando il nuovo Windows Update Assistant (Windows 10 Creators Update, download della versione finale già disponibile) sia la versione aggiornata del Media Creation Tool (Installazione pulita di Windows 10 Creators Update).

Per tutti coloro che non ne hanno richiesto l'installazione manuale in anticipo, usando uno dei due strumenti software, Windows 10 Creators Update sarà rilasciato - su Windows Update - a partire dalla tarda serata di domani.

L'installazione di Windows 10 si gestisce anche tramite Cortana

Una delle novità delle quali non si era mai parlato, almeno fino a oggi (vedere Windows 10 Creators Update: le novità principali), è il supporto di Cortana durante la procedura d'installazione del sistema operativo.


Questo significa che le varie scelte da effettuare durante l'installazione di Windows 10 Creators Update potranno essere gestite per mezzo dei comandi vocali.

Più che altro, però, l'integrazione dell'installer con l'assistente digitale Cortana permette di essere tempestivamente informati quando è richiesta un'interazione con l'utente. Diversamente, eccezion fatta per le installazioni non presidiate (che sono comunque un'eccezione appannaggio degli amministratori di sistema e degli utenti più smaliziati), spesso si rischia di non accorgersi quando è richiesto un intervento, ritardando così la chiusura del setup.


La novità, che di primo acchito potrebbe sembrare un semplice "esercizio di stile" degli sviluppatori Microsoft, potrebbe invece rivelarsi utile per velocizzare l'installazione di Windows 10.
In qualunque momento è comunque possibile passare a usare mouse, touchpad e tastiera; in ogni caso, inoltre, le password dovranno essere digitate manualmente.