3040 Letture

La situazione dell'opensource in Europa e negli USA

Firefox è il "portabandiera" dei prodotti opensource in ambito aziendale e viene installato, in egual misura, sia su sistemi Linux che su workstation Windows. Queste le conclusioni di un nuovo studio diffuso da "Open Source Census" che mette in luce come i software opensource siano più frequentemente adottati in Europa rispetto agli Stati Uniti, soprattutto in ambito governativo e nel campo della finanza.

Per quanto concerne la suite OpenOffice.org, "Open Source Census" ne ha rilevato l'installazione sul 45% delle macchine Windows e Linux prese in esame. Purtuttavia, la diffusione di OpenOffice si concentrerebbe ancora prevalentemente (73%) tra gli utenti singoli piuttosto che in contesti business.

Non soprende invece il dato relativo al numero totale di prodotti software "aperti" su sistemi Linux (87 componenti opensource di media) che supera ampiamente quello correlato ai sistemi Windows (39).

La situazione dell'opensource in Europa e negli USA - IlSoftware.it