6906 Letture

Le novità di Firefox 23. Il browser si fa più "social"

La più recente versione del browser Firefox - Firefox 23 - fa i suoi legami con i principali social network ancora più stretti. Appena rilasciato dal team di Mozilla, Firefox 23 integra infatti un nuovo pulsante, che entra a far parte della barra degli strumenti, utilizzabile per condividere rapidamente delle informazioni sui network sociali. La scelta di Mozilla è frutto di una serie di collaborazioni che sono state avviate con nomi quali Facebook, Cliqz, Mixi e msnNOW.

Il "pulsante sociale" di Firefox 23 non è attivato in modo predefinito: usufruirne è comunque molto semplice. Nel caso di Facebook, basta visitare questa pagina e cliccare sul pulsante verde Attiva. Nel caso di Cliqz, basta portarsi a questo indirizzo e fare clic su Activate Cliqz.


Firefox 23 permette così di commentare o vedere i propri contenuti personali tramite l'apposita barra laterale, controllare le notifiche direttamente all'interno della barra degli strumenti di Firefox, chattare senza lasciare la pagina web che si sta visitando e mettere "a fattor comune" con amici, followers e gruppi di utenti le informazioni che si stanno visionando con il browser di Mozilla.

D'ora in avanti, inoltre, Firefox rifiuterà la visualizzazione di tutti quei contenuti - inseriti all'interno di pagine HTTPS - che sono richiamati utilizzando il semplice protocollo HTTP (i cosiddetti "mixed contents"). I mixed active contents sono considerati particolarmente pericolosi: si tratta di script che potrebbero essere utulizzati da un aggressore per leggere il contenuto di una pagina HTTPS e, potenzialmente, sottrarre dati sensibili. La visualizzazione di un'apposita icona in testa all'URL di una pagina HTTPS indicherà esplicitamente il blocco dei contenuti insicuri (non necessariamente dannosi o potenzialmente pericolosi, va precisato).

Tra le altre novità, l'aggiunta di un nuovo messaggio di notifica che informa sull'assenza dei vari plugin e la funzionalità click to play che chiede esplicita conferma da parte dell'utente per il caricamento dei contenuti elaborati da parte di plugin aggiuntivi (l'attivazione della funzionalità, per il momento, non si effettua dall'interfaccia del browser ma soltanto attraverso il parametro plugins.click_to_play, dalla finestra about:config).


Mozilla ha poi preferito rimuovere alcune impostazioni dalla finestra delle opzioni del browser. Non c'è più, ad esempio, la possibilità di disattivare comodamente l'esecuzione di codice JavaScript. Si potrà quindi provvedere solo con un'estensione ad hoc oppure digitando about:config nella barra degli URL e portando il parametro javascript.enabled su false.

Il team di Mozilla ha aggiornato anche Firefox per Android migliorando l'Awesome Screen: il browser provvederà a completare automaticamente il nome del dominio durante la digitazione. La funzione Passa alla scheda permette invece di trovare facilmente qualsiasi scheda aperta dall'Awesome Screen senza bisogno di ulteriori passaggi. Completamente rinnovato anche il lettore di feed RSS.

Le novità di Firefox 23. Il browser si fa più