2274 Letture

Le rivendicazioni di NetApp nei confronti di Sun potrebbero coinvolgere anche Apple

La nuova versione di Mac OS X, conosciuta con il nome in codice di Leopard (Mac OS X 10.5), integrerà il supporto per il file system opensource ZFS. "Apple fornirà un supporto limitato per ZFS in Leopard", ha dichiarato il portavoce del colosso di Steve Jobs - Anuj Nayar -. "Ciò sarà possibile solamente in lettura e solo da riga di comando".
ZFS è un file system a 128 bit progettato da Sun Microsystems e concepito per avere limitazioni in termini di quantità di dati memorizzabili tali da non essere mai raggiungibili nella pratica. Questo file system dovrebbe avere un ciclo di vita pari a circa 30 anni offrendo la possibilità di arrivare a gestire 16 esabyte ovvero 18 milioni di terabyte (un terabyte è pari a 1000 gigabyte).
Molti file system, inoltre, dipendono dall'hardware in uso per stabilire se i dati dovessero risultare in qualche modo corrotti e possono solo informare l'utente circa la situazione ingeneratasi. ZFS utilizza un checksum a 256 bit: ciascun blocco dati viene controllato ad ogni lettura e non viene mai sovrascritto. Viene invece allocato un nuovo blocco ove vengono memorizzati i dati modificati. In questo modo il file system può tornare agevolmente sui propri passi pressoché annullando le conseguenze dovute a blocchi di dati danneggiatisi.
Secondo alcune indiscrezioni, in futuro, Leopard dovrebbe essere in grado non solo di leggere ma anche di scrivere su unità ZFS.
Il file system è stato però oggetto di un'azione legale mossa da parte di Network Appliance nei confronti di Sun. Alcuni analisti sostengono che anche Apple potrebbe risultare coinvolta.
L'accusa mossa ad inizio Settembre scorso da NetApp nei confronti di Sun sostiene che quest'ultima società avrebbe violato sette brevetti relativi a ZFS. Andrew Reichman, analista di Forrester Research, ha osservato che "qualora la corte dovesse pronunciarsi in favore di NetApp, i maggiori danneggiati potrebbero risultare i partner di Sun".
Poiché Sun ha donato il codice alla base di ZFS alla comunità opensource di OpenSolaris.org, la disputa tra NetApp e Sun potrebbe, secondo il parere di alcuni analisti, diventare un caso di rilevante importanza per l'intero mondo opensource.
Da parte sua, Apple non ha reso pubblica alcuna riflessione sull'azione legale intentata da NetApp e come questa possa eventualmente impattare sulla decisione di integrare il supporto per ZFS in Leopard.

Le rivendicazioni di NetApp nei confronti di Sun potrebbero coinvolgere anche Apple - IlSoftware.it