2368 Letture

McAfee acquisisce la tecnologia SiteAdvisor e rafforza i suoi prodotti

Ai primi di Marzo abbiamo già parlato di SiteAdvisor, azienda che annunciò la disponibilità di un add-on per Internet Explorer e Mozilla Firefox che consente di conoscere in tempo reale la potenziale pericolosità di un sito web che si è in procinto di visitare oppure che si sta "navigando".
Oggi arriva la notizia dell'acquisizione di SiteAdvisor da parte di McAfee: la tecnologia fatta propria andrà a completare le soluzioni di sicurezza della software house californiana in modo da offrire agli utenti un livello di protezione ancor più elevato.
Sebbene non sia stato ancora chiarito quando SiteAdvisor verrà ufficialmente integrata nei prodotti McAfee, George Heron - vice presidente dell'azienda - anticipa come le potenzialità della tecnologia acquisita possano rivelarsi di grande utilità anche in ambito enterprise. SiteAdvisor, infatti, eleva al cubo la possibilità di individuare minacce basandosi sui dati memorizzati all'interno di database continuamente aggiornati: secondo quanto dichiarato (ved. questa pagina), SiteAdvisor analizzerebbe in modo automatico milioni di siti web (pari a circa il 95% del traffico di rete) alla ricerca di elementi potenzialmente nocivi ed avrebbe già esaminato più di 600.000 file scaricabili per individuare tutti quelli che possono rappresentare una minaccia (utilizzo di spyware e malware in generale).
Lo strumento di SiteAdvisor che si propone come un vero e proprio "consigliere", mette in guardia l'utente sui siti web che possono ospitare elementi potenzialmente nocivi (spyware e malware), che inviano posta elettronica non richiesta ("spam"), che abusano di finestre pop-up, che contengano collegamenti a siti web pericolosi (è prelevabile gratuitamente facendo riferimento a questa pagina). Il programma di SiteAdvisor somiglia alle tante toolbar "anti-phishing" che vengono distribuite da qualche tempo ma introduce numerose interessanti novità. Quella più importante consiste nell'integrazione con Google, Yahoo! e MSN: viene mostrata un'icona accanto a ciascun sito proposto dal motore tra i risultati di ciascuna ricerca. L'icona - che può essere di colore verde, giallo oppure rosso - informa subito l'utente sui comportamenti tenuti dal sito web corrispondente. Spostando il puntatore del mouse sull'icona, è possibile ottenere numerosi dettagli aggiuntivi; un clic provocherà l'apertura di una pagina che traccia l'identità del sito web.

McAfee acquisisce la tecnologia SiteAdvisor e rafforza i suoi prodotti - IlSoftware.it