mercoledì 19 aprile 2017 di Michele Nasi 2300 Letture
Microsoft aumenta la durata della batteria sui sistemi Windows 10

Microsoft aumenta la durata della batteria sui sistemi Windows 10

Microsoft annuncia la nuova funzionalità Power Throttling che mira ad estendere l'autonomia della batteria dei notebook e dei convertibili Windows 10 limitando automaticamente l'impatto delle applicazioni in esecuzione in background.

Le applicazioni che vengono mantenute costantemente in esecuzione in background sono tra le maggiori responsabili della riduzione dell'autonomia della batteria.
Per risolvere il problema e rendere gli utenti in grado di utilizzare per più tempo notebook e convertibili, Microsoft sta lavorando alla nuova funzionalità Power Throttling di Windows 10.

Essa sarà automaticamente abilitata sui sistemi dotati di processore Intel Skylake o Kaby Lake e si farà carico di sospendere le attività delle app e dei programmi caricati in background.

Microsoft aumenta la durata della batteria sui sistemi Windows 10

Nei piani iniziali, Microsoft avrebbe voluto integrato il Power Throttling già in Windows 10 Creators Update ma, evidentemente, lo sviluppo ha richiesto più tempo del previsto; così la nuova funzionalità dovrebbe debuttare nel prossimo feature update che sarà rilasciato entro la fine di quest'anno.


Per il momento, gli utenti di Windows 10 possono provare il Power Throttling partecipando al programma di test Windows Insider (Provare Windows 10 partecipando al programma Windows Insider).
Nella nuova build 16176 - versione di anteprima appena rilasciata da Microsoft -, infatti, Windows gestisce la CPU in maniera tale da ridurne al minimo il carico di lavoro quando in background vi fossero in esecuzione processi "non essenziali".

Il Task Manager di Windows 10 (o finestra Gestione attività; vedere Task Manager Windows 10: che cosa permette di fare) mostrerà chiaramente, nella scheda Dettagli, quei processi in esecuzione "addomesticati" dalla funzionalità Power Throttling.


Microsoft chiarisce che al momento per beneficiare dei vantaggi del Power Throttling è indispensabile utilizzare una macchina dotata almeno di un processore Intel di sesta generazione ovvero di una CPU dotata del supporto per la tecnologia Speed Shift.
Gli sviluppatori dell'azienda di Redmond sono comunque al lavoro per estendere l'utilizzo del Power Throttling anche agli altri processori meno moderni.