4127 Letture

Microsoft corregge l'algoritmo alla base del "ballot screen"

In risposta alle eccezioni che erano state sollevate nei giorni scorsi circa la metodologia utilizzata (JavaScript lato client) per disporre in modo casuale l'elenco dei vari browser all'interno della nuova schermata di scelta ("ballot screen), Microsoft ha comunicato di essere intervenuta per risolvere il problema.

"Confermiamo di aver applicato una modifica all'algoritmo che si occupa di rendere casuale la visualizzazione delle icone dei browser nella finestra di scelta", ha dichiarato Kevin Kutz, portavoce della società di Redmond.

La finestra per la scelta del browser, presentata in Windows sotto forma di aggiornamento col nome di "choice screen", viene proposta solamente agli utenti che risiedono o lavorano nell'ambito del territorio europeo. Il sistema operativo stabilisce la zona di appartenenza dell'utente sulla base della specifica configurazione delle impostazioni internazionali di Windows (Pannello di controllo). Il "ballot screen" appare solamente sui sistemi ove Internet Explorer è impostato come browser di default: agli altri utenti che già usano prodotti "alternativi", pur avendo installato l'aggiornamento da Windows Update, non verrà mostrata alcuna notifica.


Una contestazione piuttosto puntuale circa il funzionamento dell'algoritmo utilizzato per visualizzare la lista dei browser nel "ballot screen" era arrivata la scorsa settimana da parte di Rob Weir, ingegnere software di IBM. Weir (ved. questa notizia) aveva stabilito che, nella versione iniziale dell'algoritmo, Chrome veniva mostrato spesso in testa all'elenco mentre Internet Explorer, assai frequentemente, era mostrato in quinta posizione - all'estrema destra -.

Microsoft corregge l'algoritmo alla base del