7475 Letture

Microsoft presenta Windows Mobile 6.5 ed i Windows Phone

Oggi è il "gran giorno" per Windows Mobile 6.5: dopo mesi di discussioni e confronti sul nuovo sistema operativo Microsoft per dispositivi mobili, il colosso di Redmond lo presenta al grande pubblico. La nuova versione di Windows Mobile sembra nascere sotto una buona stella sembrando colmare quelle lacune che avevano caratterizzato le release 6.0 e 6.1 e che non avevano convinto l'utenza.

Da oggi sino alle prossime festività natalizie dovrebbero essere posti sul mercato, a sancire il rinnovato interesse attorno al sistema operativo "mobile" di Microsoft, numerosi nuovi telefoni e smartphone. L'americana AT&T ha già annunciato, ad esempio, due dispositivi basati su Windows Mobile 6.5: "Pure" e "HTC Tilt 2". Altri dispositivi, già "pubblicizzati" sul sito di Microsoft, sono i seguenti: Samsung Omnia II, HTC Touch2, Acer beTouch E100/E200, Acer neoTouch, Samsung Omnia Pro B7330, LG GM750, Toshiba TG01, HTC Touch Diamond 2. Ma, come si conferma da Redmond, entro la fine dell'anno dovrebbe susseguirsi il lancio di ben 30 nuovi modelli di telefoni cellulari. Si tratta dei cosiddetti "Windows Phone", l'ombrello sotto il quale Microsoft vuole raccogliere tutti i dispositivi basati su Windows Mobile che saranno presentati d'ora in avanti.
"Windows Phone", insomma, non sostituirà Windows Mobile, che continuerà a chiamarsi nello stesso modo: l'appellativo con il quale ci si riferirà ai più recenti smartphone basati sul sistema operativo Microsoft, invece, sembra più essere correlato ad una precisa strategia di marketing.

Windows Mobile 6.5 integra il supporto per Adobe Flash, un browser migliorato ed un rinnovato menù che consente di interfacciarsi in modo più efficace con le funzionalità del telefono.
Gli sforzi degli sviluppatori Microsoft si sono poi concentrati sulla compatibilità con gli schermi multi-touch e, quindi, alla gestione del dispositivo sfruttando le dita.
La schermata di partenza ("Home") può adesso essere liberamente personalizzata dall'utente aggiungendo sfondi e widget.


Migliorata anche la messaggistica: oltre a Windows Live Messenger, Windows Mobile 6.5 integra il supporto per le funzionalità e-mail push aggiunte di recente in Hotmail. "Office Communicator" guarda invece agli utenti business offrendo anche la possibilità di deviare le chiamate verso altre numerazioni.


Sul lato dei servizi, la versione 6.5 di Windows Mobile può attingere a piene mani al "Windows Marketplace", quella che può essere considerata la risposta di Microsoft all'"App Store" di Apple: la società di Redmond si pone come "tramite" tra gli sviluppatori ed i "fruitori" delle applicazioni. Il servizio "My Phone", al suo debutto, consente di rintracciare un telefono che si ritiene di aver perduto, farlo squillare (anche se è stata impostata la sola vibrazione) o bloccarlo da remoto. My Phone sarà utilizzabile con una formula "pay-per-use", al costo forfettario di 5 dollari per ogni singolo utilizzo.

Windows Mobile 6.5 promette di essere più parsimonioso in termini di utilizzo della batteria, offre il supporto per i sintonizzatori TV ed è in grado di ricevere programmi HDTV (alta definizione). Per quanto riguarda la gestione delle reti, il roaming diventa più "trasparente" inoltre vengono forniti agli operatori di telefonia gli strumenti per "personalizzare" il sistema.

Gli analisti di iSuppli ritengono che Windows Mobile possa essere in grado di triplicare le sue quote di mercato entro il 2013 tornando addirittura al secondo posto a livello mondiale. Al momento il sistema operativo della società fondata da Bill Gates deterrebbe il 15% del mercato nel campo "mobile".

Microsoft presenta Windows Mobile 6.5 ed i Windows Phone - IlSoftware.it