1653 Letture

Microsoft: sicurezza avanti tutta. Ma non da soli.

La sicurezza passa per le alleanze. Lo aveva in qualche modo già dimostrato Cisco nelle scorse settimane, ma ora lo sancisce anche Microsoft, con il varo di una nuova iniziativa, o meglio un ombrello, sotto il quale riunisce 25 tra system integrator e specialisti di sicurezza.
L'obiettivo è quello di arrivare all'adozione di una nuova tecnologia, Network Access Protection, che sarà integrata nella prossima release di Windows Server, la cui uscita è prevista per la fine del 2005.
La tecnologia consente di settare le policy di sicurezza sui server di accesso remoto e di collegarle alle policy implementate su tutta la rete.
Nel quadro del programma appena annunciato, Microsoft si impegna a sviluppare delle Api che dovrebbero consentire ai partner di sviluppare applicazioni specifiche per collegare i loro device o i loro software ai server remoti, aprendo dunque la strada a una gestione più centralizzata della sicurezza.
Tra le aziende che hanno già aderito all'iniziativa, Enterasys, Trend Micro, Symantec, Juniper, Extreme, Foundry Networks.
Alcuni dei partecipanti hanno già scelto di prendere parte all'analoga iniziativa varata di Cisco. Quanto alla stessa Cisco non è al momento tra i partcipanti, ma non si esclude che possa entrare a far parte del gruppo in tempi brevi.
www.01net.it

Microsoft: sicurezza avanti tutta. Ma non da soli. - IlSoftware.it