3244 Letture

Microsoft valuta l'apertura dei suoi negozi anche in Europa

Secondo quanto rivelato dal Financial Times, Microsoft starebbe puntando all'Europa come al prossimo mercato sul quale lanciare i suoi negozi. Non si parla di negozi online ma di punti di vendita di tipo tradizionale, seguendo l'esempio di Apple.
I primi colloqui sarebbero già in corso nel Regno Unito, dove l'apertura potrebbe avvenire nel corso del prossimo anno, anche se ogni decisione definitiva verrà presa quando ci sarà un quadro definitivo delle performance degli store americani.

L'idea, sottolinea il quotidiano londinese, è appunto quella di replicare il modello ormai ben consolidato di Apple che utilizza i suoi negozi più come vetrina che come veicolo di vendite.

La differenza, che in questo caso potrebbe pesare nelle decisioni, è che, a parte la linea degli accessori, la Xbox e ora Surface, gli altri prodotti che Microsoft potrebbe mettere in vetrina sono quelli sviluppati e realizzati dai suoi partner OEM, sia sul versante personal computer, sia sul versante dei telefoni.
Per questo motivo, anche se l'attenzione di Microsoft all'introduzione di nuovi dispositivi a marchio proprio è sempre molto alta (è di questi giorni la notizia di un prossimo "set top box" a cuore Windows 8 in grado di far girare anche i giochi della piattaforma Xbox Live), sarà necessaria una attenta analisi dell'esperienza americana, prima di pensare a una replica su larga scala.

D'altra parte è vero che i negozi sono anche utilizzati come strumento di marketing, per erogare corsi gratuiti di formazione sui suoi prodotti e servizi, più che mai importanti oggi che Windows 8 porta l'utente verso una interfaccia del tutto nuova rispetto a quanto finora proposto.


www.01net.it

Microsoft valuta l'apertura dei suoi negozi anche in Europa - IlSoftware.it