1724 Letture

Microsoft vuole Aol?

Secondo fonti americane, riprese anche da Financial Times e Wall Street Journal, Microsoft sarebbe in trattativa con Time Warner per valutare la possibilità di rilevare gli asset di Aol o, per lo meno, per cercare una stretta partnership.
Time Warner smentisce, definendo non accurate le indiscrezioni e ribadendo che le uniche trattative in corso riguardano possibili collaborazioni sul fronte del digital rights management, mentre Microsoft, come è sua abitudine, non rilascia commenti su speculazioni di mercato.
La fonte principale della notizia, che avrebbe richiesto l'anonimato, conferma invece le proprie affermazioni e ribadisce che il nodo difficile da sciogliere è quello relativo al valore monetario dell'operazione.
Si parla di trattative in coso da almeno tre mesi, di possibili opzioni per l'acquisizione di una partecipazione in Time Warner Cable, di interesse manifestato verso Aol anche da altri player, Comcast in testa.
Altre fonti, più moderate, parlano di un tavolo di trattative aperto da almeno un anno, sul quale non è però in discussione un passaggio di mano di Aol, quanto la ricerca di ogni possibile sinergia, dalla sostituzione di Google con Msn Search al search based advertising. E che potrebbe culminare in una combinazione di America Online con Msn e con i servizi di connessione.
Le trattative, però, non sarebbero ancora approdate a nulla, anzi.
Subito interpellati, gli analisti non si sblanciano.
Per Jupiter Media, posto che la collocazione migliore per Aol resta all'interno di una media company, come è per l'appunto Time Warner, se proprio la società dovesse cambiare di mano, la scelta migliore senza dubbio sarebbe quella di Microsoft.
Tuttavia, e questo è un punto non trascurabile della questione, difficilmente gli organi di controllo potrebbero autorizzare l'operazione.
www.01net.it

Microsoft vuole Aol? - IlSoftware.it