lunedì 4 gennaio 2016 di Michele Nasi 3195 Letture

NVIDIA, meno dell'1% dei PC è pronto per la realtà virtuale

Il 2016 viene descritto da molti l'"anno della realtà virtuale" sebbene debba verosimilmente passare tempo perché prenda piede tra gli utenti finali.

Sul mercato arriverà innanzi tutto Oculus Rift, prodotto professionale destinato ad essere il capostipite di una serie di innovativi dispositivi per la realtà virtuale: Oculus Rift arriverà sul mercato ad inizio 2016.

NVIDIA, meno dell'1% dei PC è pronto per la realtà virtuale

Secondo NVIDIA, però, solamente meno dell'1% dei PC (pari a circa 13 milioni di sistemi in tutto il mondo) saranno pronti, nel 2016, per la realtà virtuale e per l'utilizzo di visori come Oculus Rift (ricordiamo che Oculus è proprietà di Facebook: Facebook punta su realtà virtuale e intelligenza artificiale).


E fu proprio Facebook, lo scorso maggio, a raccomandare i requisiti minimi per l'impiego dei visori per la realtà virtuale: processore Intel Core i5-4590 o migliore, sezione video AMD 290 / Nvidia GTX 970 o equivalente, almeno 8 GB di RAM, uscita video HDMI 3.1, due porte USB 3.0 e Windows 7 SP1 o successivo.

In occasione dell'imminente CES di Las Vegas si avranno ulteriori notizie: saranno infatti ben 40 gli espositori che mostreranno prodotti e tecnologie incentrati sulla realtà virtuale.
Possono non sembrare tanti rispetto al numero complessivo delle società presenti in fiera (oltre 3.600) ma si tratta comunque di un +77% rispetto all'anno scorso. Segno evidente di come la realtà virtuale sia sempre più d'attualità.