4972 Letture

Niente più informazioni in anticipo sulle patch Microsoft

Niente più informazioni in anteprima sugli aggiornamenti che verranno distribuiti nel corso del successivo "patch day". Con una decisione discutibile, Microsoft ha comunicato, dopo più di dieci anni di onorato servizio, la chiusura del "Security Bulletin Advance Notification".
Si tratta di uno strumento informativo che, il venerdì precedente al giorno scelto per il rilascio degli aggiornamenti di sicurezza per Windows e gli altri prodotti Microsoft (il secondo martedì di ogni mese), veniva utilizzato per spiegare agli utenti la natura delle patch di imminente distribuzione.
Oltre alla tipologia di ogni singolo aggiornamento, nell'ambito del servizio "Microsoft Security Bulletin Advance Notification", veniva indicato il livello di criticità di ciascun update.

Il servizio Microsoft Security Bulletin Advance Notification diventa fruibile solo dai clienti premium

Come chiarisce Chris Betz sul blog ufficiale di Microsoft, il servizio di notifica anticipata degli aggiornamenti sarà da oggi messo a disposizione solamente ai clienti "premium" del colosso di Redmond e non sarà più "universalmente accessibile". I clienti Microsoft "normali", quindi, non potranno più sapere in anticipo quanti e quali tipi di aggiornamenti dovranno attendersi su Windows Update a partire dal successivo martedì.

Betz suggerisce ai clienti "non-premium" di utilizzare il servizio MyBulletins: indicando i prodotti installati sulle proprie macchine, è possibile conoscere la lista completa degli aggiornamenti via a via rilasciati da Microsoft. Peccato, però, che il servizio fornisca un'indicazione esclusivamente sugli aggiornamenti già rilasciati dal colosso di Redmond e non offra alcun indizio sui futuri rilasci.

Niente più informazioni in anticipo sulle patch Microsoft - IlSoftware.it