4104 Letture

Nokia contesta ad Apple l'utilizzo di altri cinque brevetti

Nokia ed Apple sono sempre più "ai ferri corti". La società finlandese ha infatti avviato una nuova azione legale nei confronti di Apple contestando la violazione di cinque brevetti. Il colosso di Steve Jobs, secondo le accuse di Nokia, avrebbe utilizzato tali brevetti, senza autorizzazione alcuna, sia nell'iPhone che nel più recente iPad.
I brevetti oggetto di contestazione riguardano tecnologie per la geolocalizzazione, la ricezione del segnale, l'ottimizzazione della qualità di trasmissione e sono diversi dagli altri 17 "patents" che Apple, secondo le precedenti due denunce presentate da Nokia, avrebbe violato.

La nuova vertenza è solamente l'ultimo passo di una battaglia legale che durerà presumibilmente diversi anni. Nel mese di ottobre 2009 Nokia lamentò la violazione, con il lancio dell'iPhone, di dieci brevetti relativi a tecnologie wireless. A dicembre Apple passò al contrattacco denunciando la violazione, da parte di Nokia, di tredici suoi brevetti (ved. anche questa notizia). Sempre a dicembre, Nokia integrò la prima azione legale protestando per l'utilizzo "in casa Apple" di ulteriori sette brevetti.


Sia Nokia che Apple hanno esposto le rispettive critiche alla "U.S. International Trade Commission" (ITC) richiedendo il blocco delle importazioni dei prodotti sviluppati dall'azienda rivale. La ITC, accettate entrambe le denunce, ha confermato l'avvio di una serie di attività di investigazione.

La recente nuova contestazione di Nokia, presentata presso la corte federale del Wisconsin, cita iPhone, iPhone 3G, iPhone 3GS ed iPad 3G come i prodotti a marchio Apple che violerebbero altri cinque brevetti di proprietà della società scandinava.

I legali di Nokia sostengono che Apple si arrogherebbe un ingiusto profitto derivante dal mancato versamento dei costi di licenza per l'utilizzo dei vari brevetti. Secondo IDC, Nokia deterrebbe ad oggi il 39% del mercato globale degli smartphone (primo quadrimestre del 2010) mentre Apple si posizionerebbe al terzo posto (16%) dopo RIM (azienda produttrice del BlackBerry).

Nokia contesta ad Apple l'utilizzo di altri cinque brevetti - IlSoftware.it