3697 Letture

Nokia fa registrare il segno negativo ma Elop è ottimista

Nokia ha reso noti i risultati del primo trimestre 2012. Sono di segno negativo, come molti avevano preconizzato, Stephen Elop in primis.

Le vendite calano del 29% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, passando da 10,4 miliardi di euro a 7,3, e del 26% rispetto all'ultima trimestrale del 2011, quando avevano superato di poco i 10 miliardi.

L'utile, che era di 344 milioni di euro nel primo quarter 2011 ora è una perdita di 929 milioni.

Per quanto la società finlandese mantenga una disponibilità netta di cassa di 4,9 miliardi di euro (in calo del 24% rispetto ai 6,37 miliardi del primo trimestre 2011 e del 13% rispetto ai 5,5 del Q4 2011), colpisce il crollo delle vendite di smartphone (-52%, da 3,5 a 1,7 miliardi di euro le revenue anno su anno).
In calo rispetto al Q1/2011 anche i ricavi provenienti dai telefoni mobili: -32%, da 3,4 a 2,3 miliardi di euro.


Per il ceo Stephen Elop la società sta lavorando per portare a termine il processo di transizione avviato e lo sta facendo in un momento in cui il settore della telefonia mobile è in continua evoluzione.
Difficoltà doppia, dunque, che per il CEO non deve cancellare quei buoni risultati sin qui raggiunti - spiega Elop - citando il varo dei nuovi modelli Lumia, che hanno portato risultati positivi sul mercato statunitense.

www.01net.it

Nokia fa registrare il segno negativo ma Elop è ottimista - IlSoftware.it