1091 Letture

Novell vuole chiarire la sua posizione in materia di brevetti

Novell fornirà a breve maggiori dettagli sull'intesa, in materia di brevetti, siglata con Microsoft. L'accordo mantiene immune Novell da eventuali cause intentate da Microsoft a riguardo di violazioni di brevetti offrendo parimenti al colosso di Redmond garanzie di interoperabilità con i prodotti dell'azienda oltre a fornire la possibilità ai clienti Microsoft interessati di utilizzare SUSE Linux.
L'azione di Novell mira, con buona probabilità, addolcire le polemiche che si sono sollevate, in seguito alla stipula dell'accordo con Microsoft, all'interno della comunità opensource.
L'annuncio segue quello relativo alla partnership avviata tra Novell e la Electronic Frontier Foundation. In proposito, il CTO di Novell - Nat Friedman - ha dichiarato: "si tratta di un passo logico per la nostra azienda nel suo sforzo di rendere i brevetti software un 'non-problemà per la comunità di sviluppatori", aggiungendo poi che "sulla base dell'attuale sistema di brevetti, senza l'espressa volontà di tutte le aziende nel condividere liberamente i rispettivi brevetti, i brevetti software di fatto ostacoleranno la nascita di standard aperti e l'interoperabilità, impediranno innovazione e progresso, minacceranno lo sviluppo di software libero ed opensource, impatteranno negativamente sullo sviluppo di software". Dichiarazioni, queste, destinate ad avere ampia eco nei prossimi giorni. "La partnership con EFF mira a lavorare per un mondo dove gli sviluppatori software e gli utenti non debbano preoccuparsi per le conseguenze negative legate all'utilizzo di brevetti".

Novell vuole chiarire la sua posizione in materia di brevetti - IlSoftware.it