9007 Letture

Nymi, il braccialetto che fa dimenticare le password

"Dite addio alle password, ai codici PIN e perfino a chiavi e carte". Così si presenta Bionym, una società fondata dall'ingegnere statunitense Karl Martin, che quest'oggi ha già tolto il velo dal primo promettente prodotto. Il suo nome nome è Nymi, un braccialetto che potrà fungere da chiave d'accesso per qualunque genere di servizio.
Meccanismi basati sul riconoscimento facciale, delle impronte digitali o della retina non sono migliori di una normale password, spiega Martin, perché sono sempre soggetti alla possibile sottrazione da parte dei malintenzionati.
Nymi vuole proporsi come un prodotto innovativo, frutto di ricerche e sviluppo durati 10 anni, che si basa sulla misura del ritmo cardiaco di chi lo indossa. Il braccialetto compone costantemente un vero e proprio elettrocardiogramma che riflette l'attività elettrica generata dal cuore. L'elettrocardiogramma di una persona è qualcosa di unico perché dipende dalla dimensione, dalla posizione e dalla fisiologia del cuore. Si tratta di qualcosa di unico, certamente, come le impronte digitali ma, a differenza di quest'ultime, non si correrà il rischio di lasciare il proprio ECG sugli occhiali, su un telefono o su qualunque smartphone.


Dopo aver svolto una prima procedura di autenticazione, toccando con la mano sinistra il braccialetto posto sul polso destro, "la magia" sarà compiuta. Nymi riconoscerà automaticamente l'identità di chi lo indossa e sarà capace di sbloccare qualunque dispositivo o computer di proprietà, di fare da ponte per i pagamenti elettronici senza la necessità di utilizzare carte di credito, abilitare meccanismi di prossimità, aprire le portiere delle autovetture compatibili e così via.




Grazie all'integrazione di numerosi sensori oltre che di accelerometro e giroscopio, il braccialetto Nymi è in grado di intepretare anche la gestualità dell'utente e trasformarla in "comandi" da impartire ai dispositivi coi quali si ha a che fare. Dal punto di vista della connettività, Nymi utilizza le specifiche Bluetooth low energy in modo da estendere al massimo l'autonomia delle batterie ricaricabili.

La prima applicazione è ovviamente quella che permetterà di "dimenticare" le password: penserà infatti Nymi a gestire ogni procedura di autenticazione. Ma Martin sottolinea come le possibilità offerte da Nymi siano praticamente infinite. Un apposito Development Kit consentirà agli sviluppatori di estendere liberamente le funzionalità di base del dispositivo che, per il momento, può essere già richiesto inviando una preordinazione al costo di 79 dollari.
Per maggiori informazioni, è possibile fare riferimento a questo indirizzo.

Nymi, il braccialetto che fa dimenticare le password - IlSoftware.it