4736 Letture

Office 2013: Microsoft guarda agli "abbonamenti"

Nella giornata di ieri Microsoft ha annunciato ufficialmente i prezzi e le diverse configurazioni di Office 2013, che verrà distribuito in due edizioni, entrambe commercializzate in formula "subscription", vale a dire per abbonamento.

In particolare, Office 365 Home Premium include l'aggiornamento completo dei programmi che già si trovano in Office Professional 2010: Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Publisher e Access. 100 dollari l'anno saranno sufficienti per una licenza "di famiglia" che consente l'utilizzo illimitato dei software su 5 personal computer, su Mac nonché su alcuni tablet e smartphone.
Il pacchetto include anche 60 minuti di chiamate Skype al mese e 20 GB di spazio extra su SkyDrive per l'utente principale.

150 dollari saranno invece necessari per Office 365 Small Business Premium che aggiunge alla configurazione precedente anche Lync e InfoPath.
I 150 dollari sono da intendersi per utente su base annua e danno la possibilità di installare il software su cinque macchine, PC o Mac (intendendosi in questo caso la release Office 2012 per Mac), su alcuni tablet e smartphone.
Il pacchetto include anche Exchange in modalità hosted, con 25 GB di mailbox, calendario condiviso, 10 GB di storage SharePoint per l'azienda e 500 MB di spazio SharePoint per ciascun utente.

A tutto questo si aggiungono poi opzioni ulteriori per l'utilizzo online del software. In aggiunta al software installato sulla propria macchina, l'utente può infatti accedere ad Office on Demand quando ha bisogno di utilizzare una qualunque delle applicazioni Office su una macchina che non sia la sua e senza necessità di installarla sul client.


Resta valida, in ogni caso, anche l'opzione di acquisto del pacchetto attraverso i tradizionali canali retail. In questo caso la configurazione Office Home & Student, che include Word, Excel, PowerPoint, e OneNote, costerà 140 dollari, invece dei 120 necessari per l’attuale versione di Office 2010. La versione Home & Business passa da 200 a 220 dollari mentre Office Professional rincarerà da 350 a 400 dollari.
E in ogni caso, ogni licenza si intende rilasciata per una sola macchina, senza autorizzazione a installazione su un numero maggiore di PC.
Appare evidente che Microsoft cerca, anche con politiche di prezzo adeguate, di portare gli utenti verso le nuove modalità di utilizzo e fruizione dei suoi software.


www.01net.it

  1. Avatar
    Gigi51
    18/09/2012 20:56:53
    Vale anche per il sistema IOS per iPad? Grazie
Office 2013: Microsoft guarda agli