2390 Letture

OneBox: Google porta la ricerca in azienda

Il mondo della ricerca in Rete si è dato appuntamento a Boston. E' infatti iniziato ieri, l'undicesimo annuale "Search Engine Meeting", evento che ha aperto i battenti nel segno dell'annuncio di OneBox da parte di Google.
Si tratta di una nuova funzionalità che si rivolge espressamente alle realtà aziendali e che è integrata in "Google Search Appliance", un prodotto hardware che si basa sul cuore pulsante software sviluppato sempre da Google.
Il meccanismo su cui si basa OneBox propone un riquadro contenente informazioni aggiuntive (risultati aggiuntivi che possono soddisfare le interrogazioni dell'utente) e la possibilità di effettuare ricerche sui dati prodotti con qualunque applicazione aziendale. Attraverso la classica interfaccia di ricerca di Google è possibile quindi trovare ciò che interessa all'interno di documenti, rubriche, liste dei contatti, presentazioni, report, applicazioni CRM, ERP, di Business Intelligence e così via. Per questo, i primi partner di Google sono proprio Cisco, Cognos, Employease, Oracle, NetSuite, Salesforce, SAS e non dovrebbe tardare l'ingresso di SAP.
Google Search Appliance esegue la scansione dei contenuti e crea un indice principale dei documenti che è pronto per essere immediatamente richiamato tramite la tecnologia di ricerca Google, ogni volta che un cliente o un dipendente immette un testo di ricerca.
L'azienda di Mountain View sta rilasciando anche una API che consentirà agli sviluppatori software di creare dei moduli per OneBox: è quindi virtualmente possibile far eseguire ricerche su qualunque tipo di sorgente di dati.
Google si lancia così nel campo delle ricerche in ambito enterprise tentando di guadagnare da subito una leadership incontrastata (sebbene sia auspicabile una repentina discesa in campo di avversari del calibro di IBM, Oracle e Microsoft).

OneBox: Google porta la ricerca in azienda - IlSoftware.it