2724 Letture

PGP propone una soluzione aggiornata per proteggere i dati

PGP Corporation, azienda che nel 2002 acquistò il codice di programmazione del software Pretty Good Privacy (PGP), originariamente sviluppato da Phil Zimmermann, ha rilasciato un importante aggiornamento.
PGP Encryption Platform, il software di punta dell'azienda, è stato ampiamente migliorato per quanto riguarda performance, funzionalità e semplicità d'uso.
Secondo John Dasher, director of product management in PGP, i maggiori sforzi sono stati riposti nell'integrare il prodotto con il sistema operativo. Tra i componenti oggetto di modifiche, vi sono "PGP Whole Disk Encryption", "PGP NetShare" e "PGP Desktop Email". Il primo si incarica di cifrare l'intero contenuto del disco fisso impedendo quindi l'accesso alle informazioni in esso memorizzate da parte degli utenti non autorizzati. Grazie alle migliorie introdotte, gli amministratori possono adesso applicare aggiornamenti e compiere interventi di manutenzione senza dover necessariamente conoscere la password di accesso all'unità disco.
NetShare consente invece di proteggere individualmente uno o più file. La nuova versione del programma offre la possibilità di crittografare istantaneamente i documenti salvati in una determinata cartella. La procedura di crittografia e decodifica dei file avviene in modo trasparente ed è quindi adesso molto più semplice proteggere cartelle specifiche impostando quali utenti possano accedervi.
PGP Encryption Platform 9.8-2.8 è già disponibile (i prezzi sono pubblicati sul sito di PGP).
Chi volesse implementare una soluzione che integra le funzionalità di base di PGP, può orientarsi sul prodotto opensource GnuPG ed, in particolare, nel caso di Windows, sulla valida interfaccia grafica Gpg4Win (ved. questo articolo per tutte le informazioni in merito).

PGP propone una soluzione aggiornata per proteggere i dati - IlSoftware.it