4123 Letture

Partono due iniziative per ampliare il Wi-Fi libero a Milano

Cominciano a prendere concretezza le iniziative che puntano a portare il wireless gratuito a Milano.
Nella giornata di ieri due le novità annunciate. La prima nasce dalla collaborazione tra il Comune e Atm: si chiama WiMi e offre a cittadini e visitatori la possibilità di navigare gratuitamente utilizzando qualsiasi dispositivo Wifi.
L'area coperta dal servizio per il momento la zona Cairoli, Duomo San Babila, ma sono già previste estensioni verso San Siro, nel mese di giugno, verso Villa Scheibler a Settembre e successivamente verso i Navigli.

La navigazione, così come previsto al momento dal servizio, è illimitata su una serie di siti definiti di pubblico interesse, vale a dire i servizi del Comune di Milano, le informazioni relative ai trasporti pubblici, al turismo, agli eventi, alla mobilità sostenibile, mentre sull’intera rete Internet è consentita per un’ora al giorno, fruibile anche in più sessioni.
L’obiettivo, si legge però sulle note ufficiali, è arricchire la proposta con ulteriori possibilità, applicazioni e servizi, coinvolgendo, in un’ottica di federazione di reti Wifi, anche aziende e privati interessati ad aderirvi per consentire l’ampliamento della copertura. In questo caso, alle aziende aderenti, verrà proposta la possibilità di ottenere visibilità e di promuovere a loro volta prodotti o servizi nell’area di navigazione illimitata del portale di accesso.

Se i siti di pubblico interesse risultano automaticamente accessibili, per la navigazione libera su Internet il servizio richiede una registrazione: in questo caso verrà richiesto all’utente l’inserimento di un numero cellulare sul quale poter ricevere la password di accesso al servizio. La procedura di registrazione va effettuata nel corso della prima connessione al servizio. Da quel momento in poi la password resta valida anche per gli utilizzi successivi.


Rispondendo a puntualizzazioni già emerse in passato, il servizio viene reso disponibile anche per gli utenti con numeri di cellulare non italiani. In questo caso, la registrazione va effettuata presso l’Atm Point situato in Duomo dietro presentazione di un documento di identità.


Complementare al lancio di WIMi è Expo Free-WiFi, la rete wireless gratuita di Expo 2015. Realizzata in collaborazione con Enter, è concepita in modalità del tutto analoga al servizio di Comune e Atm: un’ora di navigazione libera al giorno e navigazione illimitata sui siti istituzionali.
Expo Free Wifi, inaugurata nella sede di Expo 2015 in via Rovello, in pieno centro a Milano, viene presentata come estensione di Wimi, con l’obiettivo di aumentare la disponibilità di luoghi abilitati alla navigazione Internet gratuita.

www.01net.it

  1. Avatar
    ilsanto
    02/05/2011 10:53:33
    Come al solito noi italiani non siamo in grado di fare una cosa semplice. Perchè il WIFI non deve essere libero ma libero veramente, in qualunque parte della città e per qualunque sito. Come lo hanno concepito sembra soltanto un abosrto di intranet per entrare soltanto dove vogliono loro. Purtroppo il wifi libero ma libero veramente in Italia sarà un'utopia ancora per molti anni.
Partono due iniziative per ampliare il Wi-Fi libero a Milano - IlSoftware.it