1793 Letture

Per Red Hat è il momento della virtualizzazione

Nella giornata di ieri Red Hat ha annunciato ufficialmente la sua strategia per la creazione di un ambiente di virtualizzazione Red Hat, realizzato in stretta collaborazione con aziende quali AMD, Intel, Network Appliance e XenSource.
La decisione, stando alle dichiarazioni del management della società, nasce dalla convinzione che i server operino complessivamente tra il 15 e il 25 per cento della capacità di Cpu, valore che può essere portato all'80 per cento grazie alla virtualizzazione.
Red Hat integrerà in modo stretto le funzionalità di virtualizzazione nel proprio sistema operativo e garantirà che tutti gli aspetti della piattaforma Red Hat Enterprise Linux, dai tool di gestione ed installazione fino al software management, mettano i clienti in grado di implementare ambienti virtualizzati con semplicità ed in modo efficace.
Red Hat offrirà integrazione totale e supporto alla tecnologia di virtualizzazione Xen sviluppata dalla comunità open source.
Concretamente, l'iniziativa di virtualizzazione proposta da Red Hat comprende una piattaforma completa per realizzare una server consolidation, un ambiente completo di sviluppo e QA, il supporto ad astrazioni hardware, che offre agli IT manager i vantaggi dell'hardware più avanzato su stack software, senza le spese legate a progetti estesi di qualificazione e migrazione.
Per quanto riguarda invece i tempi di realizzazione, entro questo mese,Red Hat renderà disponibile Fedora Core 5, che già conterrà una preview della tecnologia di virtualizzazione di Red Hat Enterprise Linux.
Nell'estate 2006, Red Hat renderà disponibili i servizi di Virtualization Migration ed Assessment, oltre a una versione beta di Enterprise Virtualizaztion. Red Hat Enterprise Linux 5, la cui disponibilità generale è prevista per la fine del 2006, integrerà completamente la virtualizzazione.
Infine, per quanto attiene invece alle partnership, Amd e Intel stanno lavorando a stretto contatto con Red Hat nei laboratori di test e sviluppo per assicurare che i loro chipset siano perfettamente integrati con l'ambiente di virtualizzazione.
www.01net.it

Per Red Hat è il momento della virtualizzazione - IlSoftware.it