2877 Letture
Prezzi delle schede video in forte aumento, da settembre

Prezzi delle schede video in forte aumento, da settembre

Il costo dei chip di memoria GDDR5 e HBM2 è destinato ad aumentare ancora. La domanda di schede grafiche è elevatissima, soprattutto da parte di chi è dedito all'attività di mining di crittomonete.

I prezzi delle schede video aumenteranno in maniera incisiva dal prossimo mese di settembre. I principali produttori mondiali di memorie VRAM, infatti, al momento non riuscirebbero a soddisfare la domanda del mercato.

Secondo DigiTimes in agosto il prezzo medio di un modulo VRAM sarebbe passato da 6,5 dollari a 8,5 dollari. Un aumento del 30,8% che sarebbe destinato a crescere ancora a settembre interessando sia i chip GDDR5 che gli HBM2.

Prezzi delle schede video in forte aumento, da settembre

L'aumento dei prezzi, poi, interesserebbe sia Samsung - che detiene il 55% del mercato globale delle VRAM - sia SK Hynix (35%), sia Micron Technology (10%).

E nonostante Samsung si sia già attrezzata per incrementare la produzione, entro la fine dell'anno, in vista dell'arrivo di Nvidia Volta ad inizio 2018, l'ultimo trimestre del 2017 sarà piuttosto caldo e i prezzi delle schede video non potranno che crescere ancora.


I "minatori" di crittomonete stanno sempre più ricorrendo all'utilizzo di schede video performanti per generare importi virtuali da inserire subito nel proprio portafoglio.
L'attività di generazione di monete virtuali (mining) è particolarmente gravosa: la probabilità che un certo utente riceva una ricompensa in crittomonete dipende dalla potenza computazionale che aggiunge alla rete relativamente al potere computazionale totale della rete. Ecco perché tutti si stanno "armando" di schede grafiche basate su GPU particolarmente prestazionali.

Prezzi delle schede video in forte aumento, da settembre - IlSoftware.it