1160 Letture
Qualcomm Spectra di seconda generazione, l'ISP dei futuri SoC Snapdragon

Qualcomm Spectra di seconda generazione, l'ISP dei futuri SoC Snapdragon

Consente di rilevare piccoli movimenti dell'ordine degli 0,1 mm e di registrare tutte le informazioni sulla profondità di campo con la possibilità di visualizzare l'immagine da diverse angolazioni.

La realizzazione di sensori capaci di rilevare, in maniera sempre più precisa, la profondità di campo è un passaggio importante per migliorare la qualità delle immagini, coadiuvare le applicazioni per la realtà virtuale, mista e aumentata nonché quelle per la sicurezza.

Qualcomm ha appena presentato un ISP (Image Signal Processor) di seconda generazione che - a fronte di consumi energetici estremamente ridotti - aiuta ad incrementare la qualità delle immagini e la velocità di scatto e apre la porta ad elaborazioni evolute.

Qualcomm Spectra di seconda generazione, l'ISP dei futuri SoC Snapdragon

Come si vede nel video che pubblichiamo di seguito l'ISP Qualcomm Spectra di seconda generazione consente di generare e visionare le informazioni sulla profondità dell'immagine da diverse angolazioni essendo in grado di rilevare anche le modifiche dell'ordine degli 0,1 mm.




L'ISP di Qualcomm è progettato per colloquiare direttamente con il modulo hardware che pilota la fotocamera digitale dello smartphone.
La prima generazione dell'ISP Spectra è stata utilizzata nei SoC Snapdragon 820 e Snapdragon 835; la seconda - appena presentata - verrà integrata nei processori Qualcomm di prossima generazione, lanciati sul mercato entro fine anno.

Qualcomm Spectra di seconda generazione, l'ISP dei futuri SoC Snapdragon - IlSoftware.it