1395 Letture
Qualcomm risponde per le rime a Intel: continuiamo sulla nostra strada

Qualcomm risponde per le rime a Intel: continuiamo sulla nostra strada

Dopo l'ammonimento di Intel dei giorni scorsi, Qualcomm pubblica una breve nota in cui conferma i suoi progetti. L'architettura x86 andrà sui processori Snapdragon e gli utenti di Windows 10 on ARM potranno installare ed eseguire programmi Win32.

Intel aveva promesso battaglia al duo Microsoft-Qualcomm. Nel 40esimo anniversario dalla nascita dell'architettura x86, Intel aveva tuonato nei confronti della decisione delle due aziende di emulare la piattaforma x86 su ARM con lo scopo di garantire agli utenti la possibilità di installare ed eseguire applicazioni Win32: Intel: Microsoft e Qualcomm non sono autorizzate a emulare l'architettura x86.

Intel non aveva fatto esplicito riferimento a Microsoft e Qualcomm ma i destinatari dell'ammonimento ad astenersi dall'emulazione dell'architettura x86 sfruttando la proprietà intellettuale della società di Santa Clara erano evidenti.

Qualcomm risponde per le rime a Intel: continuiamo sulla nostra strada

Com'è altrettanto chiaro che proprio Intel è il soggetto destinatario di una ferma presa di posizione di Qualcomm.

"Qualcomm non vede l’ora di lanciare quest’anno PC Windows 10 sempre connessi alimentati dalla piattaforma Snapdragon 835 Mobile PC", hanno dichiarato quest'oggi i portavoce dell'azienda californiana. "Come annunciato al Computex 2017 in collaborazione con Microsoft, la piattaforma Snapdragon 835 Mobile PC porta sui dispositivi fanless dal design elegante e sottile una vera esperienza PC sempre connessa, con il supporto per la connettività Gigabit LTE, oltre a una batteria che dura tutto il giorno".

Qualcomm ha insomma risposto a tono a Intel facendo presente che lo sviluppo continua. Intel non viene mai citata ma si fa presente che "Qualcomm ha trovato il blog post pubblicato l'8 giugno da uno dei suoi concorrenti (Intel appunto, n.d.r.) molto interessante".

È palese che Qualcomm ritiene di avere tutte le carte in regola per sferrare un attacco frontale alla rivale Intel estendendo le sue quote di mercato e aggredendo la società di Santa Clara laddove per anni aveva fatto la voce grossa.
I PC diventano così sempre più "ibridi": nelle mire di Qualcomm, grazie ai suoi processori e all'architettura ARM (ARM stessa aveva fatto riferimento a un suo supporto ufficiale per l'architettura x86: ARM annuncia il supporto ufficiale per l'architettura x86), come obiettivo v'è scalzare il (quasi) monopolio di Intel nel mercato dei notebook e dei convertibili.
Con prodotti innovativi che saranno estremamente parsimoniosi dal punto di vista dei consumi energetici e avranno a bordo Windows 10.

Il matrimonio tra i processori Snapdragon di Qualcomm e Windows 10 potrebbe rivelarsi "esplosivo", tanto che il breve comunicato si chiude con la frase: "tutto ciò cambierà il futuro del personal computing". Tradotto: la posizione di Intel non è più al sicuro.

Per approfondire le differenze tra le architetture x86 e ARM, suggeriamo la lettura dell'articolo Differenza tra processori ARM e x86.