6397 Letture

Quip, nuovo wordprocessor per device mobili e non

Due ex ingegneri di Facebook e Google hanno lanciato un nuovo progetto che mira a proporre agli utenti un nuovo word processor, un editor di documenti pratico e semplice da usare che sia compatibile con tutte le piattaforme. Il prodotto si chiama Quip ed è uno strumento appositamente progettato per funzionare su qualsiasi device mobile, oltre che sui sistemi desktop.

Dopo aver ottenuto un finanziamento di circa 15 milioni di dollari, Bret Taylor - ex CTO di Facebook oltre che uno degli esperti che ha coadiuvato il lancio del servizio Google Maps - e Kevin Gibbs - ex responsabile tecnico del team Google App Engine - hanno appena deciso di lanciare la versione di Quip destinata ai possessori di dispositivi mobili a cuore Apple iOS.

La principale caratteristica di Quip è quella di essere un wordprocessor moderno spiccatamente collaborativo: gli utenti potranno cooperare simultaneamente alla stesura del medesimo documento, indipendentemente dalla piattaforma adoperata. Quip combina, in un'unica schermata, il testo del documenti ed i messaggi fra i vari utenti.
Punto di forza dell'applicazione è la capacità di adattare dinamicamente la dimensione dell'area di lavoro sulla base della risoluzione disponibile e, quindi, delle dimensioni del display. Per leggere il testo, quindi, non è necessario effettuare alcuna operazione di zoom.

Quip mette a disposizione una comoda cartella condivisa e la possibilità di modificare i documenti in modalità offline, anche quando non si dispone della connessione di rete: il testo verrà aggiornato e sincronizzato con gli altri collaboratori non appena si tornerà online.


Oltre alla prima versione per Apple iOS, gli autori di Quip hanno distribuito una release di anteprima installabile dagli utenti di Android.
Maggiori informazioni su Quip sono disponibili a questo indirizzo.

Quip, nuovo wordprocessor per device mobili e non - IlSoftware.it