32784 Letture

Red Hat a tutto campo

Red Hat, società del North Carolina produttrice di una delle distribuzioni più famose ed utilizzate, prova a prendersi lo scettro del mercato Linux enterprise, con nuovi progetti, nuovi clienti e conti in piena salute.
L'azienda ha chiuso il terzo trimestre fiscale dell'anno 2004 con un aumento del 36% fatturato, che si è stagliato oltre i 33 milioni di dollari. Motivi della crescita sono le oltre 33mila sottoscrizioni del software Red Hat occorse nel trimestre e le novità che sono state messe in campo per il prossimo futuro. L'application server di Red Hat è arrivato finalmente alla fase beta, confermando così il probabile rilascio per la prima metà del 2004: con il supporto a J2Ee, è destinato ad animare la Open Source Architecture di Red Hat, insieme a software di clustering e strumenti di programmazione che fanno capo al progetto Eclipse. Il progetto Fedora, ovvero ciò in cui si è trasformata la vecchia distribuzione Red Hat, è entrato nella fase due del core, ed è atteso sul mercato per il mese di Aprile con una versione aderente ai principi del kernel Linux 2.6. Il primo test ufficiale di Fedora 2 sarà completato entro la fine di Gennaio. Inclusi negli step del progetto ci sono i supporti di Gnome 2.6 e Kde 3.2 come desktop, di progetti Java come Tomcat, Jakarta ed Eclipse, e di architetture processore non-Intel, come Amd64 (sicuro) e Sun Sparc (probabile).
www.01net.it

Red Hat a tutto campo - IlSoftware.it