3101 Letture

Resistenze a Vista? Perchè non vi ricordate XP.

Le resistenze nei confronti di Windows Vista? Tutto sommato normali e naturali.
"Forse non ci ricordiamo dei movimenti di opinione quando si trattò di passare da Windows 2000 a Windows Xp". Così Fabrizio Albergati, direttore Gruppo Windows Client, getta acqua sul fuoco delle resistenze nei confronti del nuovo sistema operativo.

Non sembra esservi motivo reale per evitare un passaggio, a maggior ragione oggi, dopo il rilascio del primo Service Pack, è la sintesi di quanto espresso da Albergati, sostenuto, per altro, da un sensibile mutamento di rotta da parte delle società di analisi, Gartner e Forrester in primis, già fieramente avverse alla cosiddetta early adoption.

Senza rilasciare alcuna cifra, al di là di quei 140 milioni di copie già a suo tempo dichiarati, Albergati sottolinea come risultati particolarmente positivi si registrano sul fronte Volume Licensing e precisa: "Sono più veloci e reattive le aziende più strutturate di più grandi dimensioni, mentre nelle piccole e medie imprese è frequente la convivenza di due sistemi operativi: Vista e Xp".


Non teme che il rilascio del terzo Service Pack di Windows Xp possa rappresentare un disincentivo alla migrazione: "E' normale per Microsoft, quando un prodotto giunge a fine vita, rilasciare un ultimo aggiornamento onnicomprensivo".

E' positivo, secondo il manager, anche il riscontro sulla Pubblica Amministrazione: "Non possiamo dire che vi siano grandi progetti implementativi che rivoluzionino le situazioni esistenti, tuttavia si registrano casi di adozione molto interessanti, come ad esempio un ordine da parte della Guardia di Finanza, che oggi monta Vista su 1600 dei 4500 pc in sua dotazione. Per altro, proprio per la PA una funzionalità come BitLocker si rivela particolarmente interessante".

Albergati conferma inoltre il taglio dei prezzi sulle diverse configurazioni pacchettizzate disponibili: si arriva a un -43% per la versione Ultimate, che oggi costa soli 10 euro in più dei 329 dollari della versione Business. E a chi domanda quale interesse possa esserci a mantenere due versioni con prezzo così simile, il manager sottolinea come molti clienti aziendali potrebbero essere contrari alla disponibilità di funzioni multimediali e di entertainment su macchine destinate alla produttività.
www.01net.it

  1. Avatar
    JeyK
    21/05/2008 15:20:20
    Io ho fatto funzionare su Vista schede audio, modem, stampanti e altro che risalgono ai primi del 2000, non sempre è il caso di aspettarsi che tutto funzioni subito e bene...
  2. Avatar
    baltore48
    09/05/2008 16:17:43
    Vista non sarà mai compatibile come XP per l'hardware!!!! Mi dovrebbero spiegare perchè nella mia scheda madre ASUS (P5PE-VM) del 2006 (con BIOS del 12/2007) Vista non "vede" la sezione audio (niente driver nè Microsoft nè ASUS), e perciò non "vede" la Sound Blaster Live 24 digital, e non esistono i driver per la stampante Lexmark X75 (nè Microsoft nè Lexmark). PER QUALE MOTIVO DOVREI SOSTITUIRE COMPLETAMENTE IL MIO PC (gennaio 2007) per utilizare Vista????!!!!! MA CHE MICROSOFT MI FACCIA IL PIACERE......!!!!!!!!!
  3. Avatar
    mf0
    09/05/2008 10:26:57
    Aspetto solo i kit da 8GB di ram per passare definitivamente a Vista Ultimate 64-bit.
    Fatto quello il mio sistema sarà pronto.
    Per ora con 2GB Vista Ultimate 32-bit swappa come XP con 1GB. Ovviamente bisogna anche usare applicazioni degne di nota :wink:
    Se ci si limita a youtube e messenger (come il 90% delle caprette) bastano 1024MB di ram anche per Vista :lol:
Resistenze a Vista? Perchè non vi ricordate XP. - IlSoftware.it