Sconti Amazon
lunedì 14 gennaio 2013 di 91712 Letture

Ritrovare il cellulare Android perso o rubato: le migliori applicazioni

Un'altra applicazione che si rivela molto valida per ritrovare un telefono Android perso o rubato è Lookout Security & Antivirus. L'applicazione gode di un'ottima reputazione ed è una delle migliori soluzioni per proteggere lo smartphone Android dai malware (Sono sette i migliori antivirus per la piattaforma Android). La soluzione Lookout protegge dalle minacce che possono nascondersi nelle applicazioni prevenendo l'esecuzione di codice malware, effettua scansioni periodiche del contenuto del dispositivo ed inibisce la composizione, mediante il tastierino numerico, di numerazioni potenzialmente pericolose perché in grado, ad esempio, di "resettare" lo smartphone o cancellare le informazioni in esso conservate.

L'applicazione è in grado di creare copie di backup della rubrica, della lista dei contatti, delle foto e della cronologia delle chiamate in modo tale che, qualora il telefono non dovesse più funzionare, non si perda alcuna informazione personale. Il backup dei dati viene effettuato automaticamente da Lookout Security & Antivirus su lookout.com e sono ripristinabili in qualunque momento, sul medesimo dispositivo mobile (per trasferirli altrove è necessario acquistare la versione a pagamento dell'applicazione).

Effettuare manualmente il backup di Android

In alternativa rispetto a Lookout Security & Antivirus, che carica "sulla nuvola", su un server remoto i dati memorizzati sullo smartphone, per effettuare il backup del contenuto dello smartphone Android è possibile utilizzare diverse strategie e strumenti utili:

- Backup di un dispositivo Android: è possibile senza utilizzare l'utente root
- Backup e gestione di Android, delle applicazioni installate, delle immagini e degli SMS con SnapPea
- Trasferire dati da un telefono Android ad un altro: le applicazioni più utili


La funzionalità integrata in Lookout Security & Antivirus che dà modo di trovare un telefono Android perso o rubato si chiama Signal flare:

Dopo aver scelto una password (ci si assicuri di specificare una parola chiave sufficientemente lunga e complessa; contenente caratteri alfanumerici e preferibilmente anche simboli) e fatto clic su Start protecting, l'applicazione creerà un account personale sul sito lookout.com.

Selezionando No thanks, si eviterà che l'applicazione venga aggiornata alla versione "Premium", a pagamento e si fruirà delle funzionalità contenute nel pacchetto di base.

Togliendo la spunta da Start Free Trial, si eviterà che venga attivata la versione "Premium" per un periodo di 14 giorni e si comunicherà di voler impiegare esclusivamente la release gratuita.

Lasciando attivata la casella Enable the mobile threat network, si darà il consenso a Lookout per il trasferimento di alcune informazioni sulle applicazioni via a via installate. Si tratta di un'attività che consente a Lookout di migliorare le abilità di rilevamento di codice malware smascherando un'applicazione malevola sulla base del comportamento da essa tenuto. Ovviamente, è possibile scegliere di non partecipare al programma disabilitando la casella (sarà possibile modificare questa preferenza accedendo al menù Settings anche in seguito).

Al primo avvio di Lookout, l'applicazione effettuerà una scansione alla ricerca di eventuali malware, virus e spyware.

Se non si fosse interessati al backup del contenuto del dispositivo Android, è necessario accedere alle impostazioni (Settings):

Scorrendo l'elenco delle regolazioni possibili si troverà la voce Backup my data. Per disattivarla basterà togliere il segno di spunta: nel menù di avvio di Lookout, il cerchio verde posto a destra della voce Backup diverrà, in questo caso, di colore grigio.

Il cerchio di colore verde esposto nella schermata principale di Lookout accanto a Missing device, sta a significare che la funzionalità di individuazione remota del telefono è attiva e funzionante. L'obiettivo di Lookout è quello di ritrovare prima possibile il telefono Android, anche se l'autonomia della batteria stesse per esaurirsi.

Dopo aver installato Lookout, per trovare la posizione di un telefono Android, sarà sufficiente connettersi, da un qualunque sistema collegato alla rete Internet, con questa pagina.

Inserendo nome utente e password precedentemente specificati (l'username coincide con l'account Gmail associato allo smartphone Android), si accederà ad uno speciale pannello di controllo:

La finestra mostrata dopo l'effettuazione del login riassume le impostazioni dell'applicazione Lookout installata sul dispositivo mobile.

Cliccando sul pulsante Find my phone, appariranno alcuni controlli aggiuntivi. Per individuare il telefono Android perso o rubato, basta fare clic su Locate quindi ancora una volta su Locate:

Trascorsi circa tre minuti, Lookout visualizzerà, in una mappa Google Maps, la posizione dello smartphone. L'applicazione indicherà l'ultima posizione nota del dispositivo Android specificando la data e l'ora a cui si riferisce il rilevamento.

Per impostazione predefinita verrà contestualmente inviata un'e-mail all'indirizzo di posta corrispondente all'account in uso contenente le medesime informazioni (è possibile modificare questo comportamento cliccando sulla voce Settings quindi attivando o disattivando la casella Notify me by email when my device is located).

Il pulsante Scream consente di far suonare il dispositivo Android emettendo una sorta di sirena per 60 secondi.

Sul telefono Android apparirà la schermata seguente, con un pulsante che permette di fermare la riproduzione della sirena:

Come nel caso di Wheres My Droid, la versione gratuita di Lookout Security & Antivirus non permette di bloccare da remoto il dispositivo o di cancellarne completamente il contenuto.

Lookout Security & Antivirus
Download: Google Play
Compatibile con: numerose versioni di Android, anche non recenti
Licenza: freeware (per le funzionalità di base)


Buoni regalo Amazon
Ritrovare il cellulare Android perso o rubato: le migliori applicazioni - IlSoftware.it - pag. 2