7158 Letture

Salta il possibile accordo tra Telecom e 3 Italia

A metà aprile scorso era arrivata la notizia della probabile "fusione per incorporazione" di 3 Italia in Telecom (vedere l'articolo Telecom: un comitato valuterà l'acquisizione di 3 Italia).
La società presieduta da Franco Bernabè ha però ieri fatto marcia indietro: "il consiglio di amministrazione ha preso atto che, allo stato, non ci sono gli elementi necessari per avviare un negoziato", si legge nel breve comunicato ufficiale diramato nelle scorse ore.

La nota è laconica ma definitiva. Quasi tre mesi dopo l'insediamento del comitato ristretto, cui era stato affidato il compito di verificare non solo la fattibilità dello scorporo, approvato qualche settimana fa, ma anche le ipotesi di integrazione con 3 Italia (operazione subordinata alla disponibilità da parte di Hutchinson Whampoa di aumentare la sua partecipazione azionaria in Telecom), il consiglio di amministrazione di Telecom Italia è arrivato a una decisione.


Esaminando gli elementi sin qui emersi dai contatti con il colosso cinese H3G, i vertici della società ex monopolista - "in base alla relazione del management sulla conclusione del confronto con la controparte" - sono arrivati a concludere che non vi sono margini per un'intesa. Almeno alle attuali condizioni.

Salta il possibile accordo tra Telecom e 3 Italia - IlSoftware.it